in

Come sapere se siamo presenti nella banca dati della Polizia

Forse non tutti sanno che anche a seguito di un semplice controllo di documenti da parte delle forze dell’ordine ad un posto di blocco stradale o in un qualsiasi altro luogo pubblico (stazione, aeroporto), i nostri dati personali vengono registrati inseriti in una banca dati interforze, gestita dal Ministero dell’Interno. Si tratta dei dati necessari a riconoscere in modo inequivocabile una persona: di norma sono quelli presenti sulla carta d’identità, all’inizio del documento, vale a dire nome, cognome, data e luogo di nascita. I nostri dati personali, però, potrebbero essere presenti in questa banca dati anche a seguito di altre attività delle forze dell’ordine. Ma come è possibile sapere se siamo presenti nella banca dati della Polizia o di un’altra forza dell’ordine?

Come sapere se siamo presenti nella banca dati della Polizia: cosa dice la legge

Innanzitutto è bene ricordare che la possibilità di sapere se i propri dati sono presenti negli archivi delle forze di polizia è garantita dalla legge, in particolare dall’articolo 10, terzo comma, della legge 1° aprile 1981, n. 121. Ai sensi della citata legge, ogni persona può avanzare una richiesta scritta per conoscere se sussistano propri dati nella banca dati delle Forze di polizia, compilando l’apposito modulo disponibile sul sito della Polizia di Stato (clicca qui per scaricarlo).

Come sapere se siamo presenti nella banca dati della Polizia: procedura da seguire

Una volta compilato l’apposito modulo, l’interessato dovrà allegare copia del proprio documento di identità, firmare la richiesta ed inviarla a mezzo posta alla Direzione Centrale della Polizia Criminale/Ufficio Tecnico Giuridico e Contenzioso – via Torre di Mezzavia, n. 9/121 – 00173 Roma. In alternativa la richiesta potrà essere inviata a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo dipps.dcpcufficiocontenzioso@pecps.interno.it Infine, un’altra possibilità è quella di presentare la domanda ad un dei tanti uffici territoriali delle forze di polizia (posti di polizia, commissariati, questure) che si occuperanno poi di trasmettere la documentazione alla Direzione Centrale della Polizia Criminale. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il servizio di call center banca dati delle Forze di polizia al numero telefonico 06.465.42160, dal lunedì al giovedì dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 15.30 alle 17.30 ed il venerdì dalle 10 alle 12.30.

Link di approfondimento sul sito della Polizia di Stato

Governo Conte riforme, Tria al G20: “Se la crescita non ci sarà, non faremo riforme”

Davide Casaleggio a La Verità: “La rete prenderà il posto del Parlamento, l’incompetenza è una scusa”