in

Come scegliere la crema solare adatta

Andare al mare fa bene alla salute, rilassa l’organismo e migliora l’umore. Anche la pelle diventa più bella, perché ci si può abbronzare, ma bisogna farlo con attenzione, mettendoci la crema e sapendo sempre quale usare. Ogni tipo di pelle richiede una protezione differente, ma per le prime esposizioni è consigliata a tutti una protezione totale o 50 SPF.

creme solari

Chi è molto sensibile ai raggi UV, si scotta sempre e non si abbronza mai perché non si mette la crema, deve imparare a farlo e usare una protezione 50, chi si scotta facilmente e si abbronza poco, protezione 30, chi si scotta moderatamente o poco e si abbronza gradualmente, protezione 15, chi si abbronza rapidamente, protezione 6, chi si scotta raramente e si abbronza subito può passare all‘olio. Può passare all’olio, ma non deve iniziare dall’olio, come non si deve iniziare da una protezione 6 né 15. Proteggere la pelle dai raggi solari non significa rimanere color mozzarella per tutta l’estate, anzi, iniziare gradualmente, diventare scuri e riuscire a mantenere il colorito per tutta la stagione.

Un errore enorme è quello di credere di poter mettere una crema con SPF 15 da subito solamente perché si è molto scuri di carnagione, con i colori tipici mediterranei. Vero, si ha una pelle meno delicata rispetto a quella di chi è tendenzialmente molto chiaro, ma i problemi che si possono incorrere con i raggi solari sono molto gravi. Essere incoscienti non ha nessun senso.

cannabis uso medico

La cannabis fa bene o fa male: come produrre i farmaci cannabinoidi in Italia

Ligabue Mondovisione Tour: le foto del concerto di Milano