in ,

Come sturare il lavandino: 3 rimedi fai da te naturali per spendere poco

I rimedi fai da te naturali sono degli utili strumenti che possono assolvere diverse funzioni, dall’allontanare le mosche e zanzare all’eliminare gli odori sgradevoli in casa, ma possono essere anche utili alleati per sturare il lavandino. Un’operazione per la quale spesso abbiamo speso soldi ed energie inutilmente senza risolvere la situazione. Ecco tre soluzioni naturali e poco costose che vi aiuteranno a raggiungere il vostro scopo.

Per la prima vi serviranno aceto, sale grosso e acqua bollente. L’acqua e l’aceto vanno riscaldati per ottenere il risultato desiderato. Prendete due pentole differenti e versate i due liquidi separatamente, una volta raggiunta la giusta temperatura iniziate a versare nel lavandino otturato l’aceto caldo. Il sale dovrete aggiungerlo all’acqua e aspettare qualche secondo prima di versarlo nello scarico, per fare in modo che si sciolga. Potete ripetere l’operazione alcune volte se il problema non si risolve al primo tentativo, le quantità ideali sono: un litro d’acqua, mezzo di aceto e quattro o cinque cucchiai di sale.

Quest’ultimo ingrediente potete associarlo anche all’uso di bicarbonato, vi basterà versare quattro o cinque cucchiai di entrambi e poi aggiungere un litro di acqua bollente. Proprio l’acqua nelle situazioni meno ostili può essere utilizzata senza l’aggiunta di altri elementi, ricordatevi di versarla pian piano e di aiutarvi con un fil di ferro per rimuovere i possibili materiali che provocano l’ingorgo.

Photo credit: Sanit Fuangnakhon/shutterstock

masha e orso natale

Masha e Orso e Peppa Pig gli idoli dei bambini, ora arriva il cartoon per le mamme su Rai Yoyo

Notte Celeste 2015

Notte Celeste 2015: terme aperte ed eventi, da Salsomaggiore a Rimini