in

Come tornare in forma post vacanze: la crema Budwig!

 

A distanza di mesi mi sono incontrata per prendere un bel coffee con la mia amica Vivi: manco l’avevo riconosciuta! Ammessa e non concessa la mia totale assenza di connessione col mondo che mi porta a non riconoscere nemmeno i parenti ancora un pò, qui si tratta di un vero e proprio cambiamento fisico epocale: no, non il mio… Il suo!

 

La mutazione di Vivi in una gnocca bionica mi ha lasciata basita. Ringiovanita, pelle fresca come una ragazzina delle medie (col vantaggio di non essere accompagnata dall’acne adolescenziale per di più!), sorriso smagliante, umore alle stelle da fare invidia ai lunatici più tenaci e fisico impeccabile. Nei film lo chiamano “patto col diavolo”. Nella realtà, a quanto pare, Budwig.

 

Ci siamo incontrate per parlare di noi, del lavoro, dei mille progetti. Ci siamo lasciate dopo aver parlato per un’ora intensa solo ed esclusivamente di questa miracolosa crema che è arrivata a sostuire in toto le sue colazioni. Io poi vi lascio solo immaginare la curiosità che mi stava dilaniando dentro: cos’è? Chi l’ha inventata? Quali sono i vantaggi? Come si preparara? Funziona davvero? Bla bla bla. Poi, assistendo alla proiezione mentale della vecchia Vivi vs la nuova ogni bolla di dubbio è esplosa sotto il pungente spillone della mera verità: è diventata una bomba, c’è poco da girarci intorno! Che sia quello o qualcos’altro ancora non mi è dato saperlo, ma obiettivamente cosa ci costa provare? Ho dato una sbirciata su internet: son stati tutti contagiati dal ciclone Budwig e io non ne sapevo nulla???

 

Vi posto qui la ricetta. Io comincio dal 7. Oggi regalo alla mia bilancia le ultime grandi soddisfazioni col cenone insieme alle amiche di sempre di fine vacanze e il cammello alla crema gentilmente portato dalla befana. Poi… fine dei giochi: si ricomincia!

 

CREMA BUDWIG (fornisce al nostro organismo tutto ciò di cui ha bisogno per affrontare la giornata togliendo il senso di fame tipico della tarda mattinata):

 

Dose per 1 persona

 

– 1 cucchiaio di semi di lino (da macinare, buttare direttamente nella crema budwig o masticare da soli) –> sono molto antiossidanti

 

-1 cucchiaio di semi oleosi (noci, nocciole, mandorle, semi di girasole, sesamo ecce cc) da assumere misti o uno alla volta –> omega 3 e 6

 

– 1 cucchiaio di cereali integrali (crusca di grano, di avena oppure kamut, farro, miglio…) –> carboidrati a lento rilascio

 

– 1 cucchiaio di miele o mezza banana –> zuccheri rapidi, potassio e fibre solubili

 

1 frutto di stagione (da qui fino a marzo: mele, pere, arance, mandarini)

 

– 1 limone intero bio con buccia o il succo di mezzo limone –> con il giusto apporto di vitamine pare prevenga i raffreddori

 

– 4 cucchiaini di yogurt bio oppure 4 cucchiaini di yogurt di soia o 4 cucchiaini di ricotta magra e per gli intolleranti il tofu –> proteine

 

Frullate il tutto aggiungendo una spolverata di cannella (nel caso abbiate voglia di un gusto più deciso) et… voilà! Stiamo a vedere che succede nei prossimi giorni ;)

 

(in caso non abbiate un frullatore, potete sempre optare per una “zuppa fredda”, come dice la mitica Vivi)

 

Tenetemi aggiornata. Io fino al 7 non voglio vedere bilance in giro!

 

morte pino daniele

Pino Daniele è morto: Laura Pausini è molto scossa

pino daniele ricovero

Pino Daniele aveva programmato il suo ricovero: i funerali mercoledì a Roma