in

Come trovare lavoro senza esperienza: gli errori da evitare

Vi siete appena laureati o diplomati e siete in cerca di un lavoro? Avete il vostro curriculum vitae fra le mani, ma non siete ancora pratici sul mondo lavorativo e su come ci si debba muovere? Ecco allora alcuni errori da evitare.

Mandare curriculum vitae solo per via telematica: internet è molto importante quando si cerca un lavoro, moltissimi annunci si trovato su diversi motori di ricerca dedicati, ma quando si ha a disposizione il numero dell’azienda sarebbe buona norma effettuare almeno una chiamata. In molti casi si rimedia subito un colloquio.

Chiedere di fare esperienza: questo è il vero Tallone d’Achille di molti neolaureati, non avere esperienze lavorative da giocarsi. Sarebbe meglio evitare di dire di voler fare esperienza, altrimenti si rischia di passare per candidati che non hanno nulla da offrire. Bisogna cercare di puntare sulle qualità, in questo caso, senza gonfiarle.

Mandare curriculum vitae solo tramite annunci: ci sono molti posti di lavoro che non si possono trovare solo tramite motori di ricerca dedicati a questo mondo. Un’idea potrebbe essere quella di cercare aziende del settore nel quale si è specializzati e visitare i loro siti, alcune di queste organizzano eventi. In tutti questi casi è probabile che nella sezione lavoro ci sia qualche offerta interessante.

Evitare lavori a progetto o a tempo determinato: altro grande errore. Non bisogna buttarsi subito nella ricerca del contratto a tempo indeterminato. Per iniziare, fare esperienza o più semplicemente far notare il vostro valore, è bene cominciare dal basso, questo tipo di contratti, infatti, sono la prima porta d’ingresso da varcare.

Non specializzare la propria ricerca: molti commettono questo errore, forse è uno dei più diffuso. Buttarsi nella mischia alla cieca rischia solo di farvi fare più danni. Cercate di personalizzare al massimo la vostra ricerca del lavoro, ottimizzate le scelte e specializzatevi nel settore che vi compete.

Photo Credit: g-stockstudio/Shutterstock.com

congedo parentale 2016, congedo parentale 2016 a ore, congedo parentale su base oraria, congedo parentale 2016 inps, congedo parentale 2016 come richiederlo, congedo parentale 2016 domanda, congedo parentale 2016 a chi spetta, congedo parentale 2016 fino a 12 anni, congedo parentale padre lavoratore,

Congedo parentale 2016 ad ore: a chi spetta e come richiederlo

Pensioni 2017, età pensionabile Tito Boeri parla di controriforma

Riforma pensioni 2016 ultime novità: reddito minimo per gli over 55, flessibilità e tagli alle pensioni d’oro, la proposta di Tito Boeri al Governo