in

Como: laringite confusa per schizofrenia a un dodicenne, la mamma trova la cura

Pare una storia incredibile quella avvenuta a Como ad un ragazzo dodicenne, salvato grazie a sua mamma contro il parere dei medici. Al ragazzo, uscito da una faringite, era stata diagnosticata una schizofrenia a causa del comportamento strano durante le lezioni: altalenava tra l’ansia e la depressione, con frequenti tic nervosi e difficoltà a concentrarsi.

Abbiamo iniziato un’interminabile trafila da pediatri e psicologi – racconta la mamma del ragazzo, che in passato è stata ricercatrice alla NASA -. Federico ad appena dodici anni ha trascorso 17 giorni in un reparto psichiatrico e alla fine per i medici la diagnosi era disturbo ossessivo compulsivo, ovvero mio figlio era diventato schizofrenico“. Ma la mamma non si è convinta, e nemmeno arresa. “Ero disperata e mi sono messa a studiare notte e giorno. Dopo cinque giorni mi sono imbattuta in una ricerca della neuroscienziata pediatrica Susan Swedo, che lavora al National Institutes of Health di Washington, il primo medico al mondo a ipotizzare l’esistenza della Pandas“.

Pandas è l’acronimo di “Pediatric autoimmune neuropsychiatric disorders associated with streptococci“, una fortissima reazione allergica dovuta al batterio dello streptococco, responsabile appunto della faringite. I medici non le hanno tuttavia creduto, e così la mamma ha deciso di fare il test necessario, guarendo il figlio con un banale antibiotico.

Diego Armando Maradona junior a Domenica Live: neo sposo, parteciperà al matrimonio del padre?

indipendenza catalogna elezioni

Elezioni in Catalogna: Affluenza alle stelle, maggioranza assoluta degli indipendentisti