in

Con l’abito da sposa sulla tomba del fidanzato, il pianto disperato di Sara

Ha solo 22 anni Sara Bulach, la sposa in lacrime sulla tomba del fidanzato ucciso pochi giorni prima del matrimonio. Mai avrebbe potuto immaginare di dover indossare l’abito da sposa per andare al cimitero, a piangere lì, su quella tomba, mentre le immagini di un futuro meraviglioso insieme al suo Mohammad lasciano il posto al dolore più straziante. Lui, Mohammad Sharif aveva 24 anni ed è stato assassinato in un agguato mentre cercava di vendere l’Xbox a un cliente contattato online.

Sara Bulach, solo tre settimane al matrimonio

Mancavano solo tre settimane alle nozze che avrebbero legato Sara e Mohammad per il resto della vita, ma un delitto senza senso ha spezzato la vita del ragazzo ventiquattrenne, infrangendo i sogni e le speranze di una giovane coppia. Il dramma di Sara si consuma al Memory Gardens di Harpeth Hills, in Tennessee, dove Mohammad è stato sepolto. “Dovevamo stare insieme”, ha esclamato Sara, indossando l’abito che aveva scelto per andare all’altare, di fronte alla tomba. Poi il pianto disperato condiviso dai genitori di entrambi i giovani.

La tragica notizia in ospedale

Le speranze di Sara erano svanite in ospedale, di fronte alle parole dell’infermiera dopo l’agguato: “Mi dispiace così tanto. Gli hanno sparato. Non ce l’ha fatta”. E ripercorrendo quei momenti Sara non può che raccontare: “È come se il mondo mi fosse stato strappato dalle mani. Sono svenuta e quando mi sono svegliata credevo fosse solo un incubo, lo avevo visto la sera prima. Mi proteggeva ogni giorno e io non sono riuscita a proteggere lui”.

Leggi anche —> Roberta Ragusa, Antonio Logli non demorde: testimoni raccontano episodio inquietante

I segreti per avere un sorriso smagliante e sano

«Reddito di cittadinanza destinato a fallire!»: l’accordo sui 3mila navigator non convince, l’allarme di Tiraboschi (Adapt)