in ,

Concerto Primo Maggio Roma 2016, Marlene Kuntz tuonano: “Forse siamo marziani”

Rabbia e nervi a fior di pelle per Cristiano Godano e colleghi: i Marlene Kuntz, gruppo rock alternative che da anni illumina la scena musicale italiana, non ha preso bene l’idea degli organizzatori del concerto del Primo maggio di Roma 2016 nel tagliare la loro ultima esibizione, ovvero il fortunato brano “Nuotando nell’Aria”.

METTI MI PIACE A URBANSPETTACOLO!

Il malinteso è stato causato dall’arrivo, improvviso, del comico Max Faiella, atteso come ospite dell’Orchestra Operaia, che ha spostato l’attenzione di Piazza San Giovanni sul palco secondario dove era presente anche Luca Barbarossa. I Marlene Kuntz, dopo essersi esibiti con il nuovo brano, “Sulla strada dei ricordi” e poi con “Il Genio – L’importanza di essere Oscar Wilde”, hanno deciso di lasciare il palco alquanto indiavolati.

“Per un pasticcio di un qualche tipo – si legge sul profilo ufficiale dei Marlene Kuntz è stata tagliata Nuotando nell’Aria e, molto sinceramente, evitiamo di voler capire quale tipo di malinteso sia stato.” Il gruppo alternative rock sottolinea come, ormai, in Italia: “Se fai Rock vieni considerato alla stregua di un marziano, siamo davvero un paese strano.” Sul finire di comunicazione ai fan, però, i Marlene Kuntz hanno voluto evidenziare anche come le prime due performance siano andate bene: “A noi il resto è sembrato figo, speriamo anche per voi.”

Viaggio Hawaii agosto 2016: le migliori offerte e i consigli per una vacanza perfetta

Concerto Primo Maggio Taranto 2016, Federico Aldrovandi e il ricordo della madre: “In lutto e in lotta”