in

Concorso di audiovisivi per raccontare la precarietà

Il concorso per audiovisivi “Obiettivi sul lavoro – Storie dal mondo della conoscenza” intende dare voce e spazio a chi opera nel campo della cultura, del sapere e dello spettacolo in tempo di crisi.

lavoro concorso audiovisivi

Videomaker amatoriali e non hanno tempo fino al 30 gennaio 2014 per inviare film, fiction e documentari della durata massima di 60 minuti, o videoclip di 3 minuti in lingua italiana, all’indirizzo mail obiettivisullavoro@ucca.it.

promotori del concorso, ARCI, Flc-Cgil e Ucca (Unione dei Circoli Cinematografici ARCI), quest’anno hanno deciso di dedicare il contest ai settori più colpiti dai tagli e dalla crisi economica, ovvero la scuola e la formazione, l’università e la ricerca, l’industria dello spettacolo e dell’intrattenimento, che verranno raccontati attraverso le storie di ordinaria resistenza delle tante persone che con scarsità di risorse si adoperano per promuovere cultura e conoscenza nel nostro paese.

Il concorso premierà  le quattro narrazioni per immagini che sapranno rendere al meglio la realtà di questo lavoro precario e spesso poco stimato. In palio 4.000 euro al 1°classificato, 3,000 euro al 2°, 2.000 al 3°e al 4°.

Per scaricare il bando completo, visita il sito dedicato.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Lavezzi

Calciomercato Inter: Lavezzi o Lucas, la scelta di Mazzarri

Le tre rose di Eva 2 anticipazioni ultima puntata: Viola liberata dai fratelli di Pietrarossa