in

Concorso OSS Puglia 2018 bando: 2445 posti, ecco requisiti, come candidarsi, test e prove (GUIDA COMPLETA)

Concorso OSS Puglia 2018 bando. Avviato un bando unico per lavorare nelle Asl e negli Enti sanitari pugliesi, rivolto al profilo di Operatore Socio Sanitario: la notizia era stata già data attraverso un comunicato pubblicato sul portale del Consiglio Regionale della Puglia. In esecuzione della deliberazione n. 680 del 3 ottobre 2018 e della nota della Regione Puglia n. rep. AOO183/0011971 del 30 agosto 2018, che prevedono l’incremento dei posti di lavoro per Operatori Socio Sanitari da coprire in Puglia, è stato bandito un concorso unico regionale per le assunzioni di OSS nella Sanità pugliese. L’avviso pubblico, uscito per estratto sulla GU n. 81 del 12-10-2018, riapre e modifica, inoltre, il concorso per Operatori Socio Sanitari indetto dall’Ospedale ‘Riuniti’ di Foggia.

Concorso OSS Puglia 2018 bando: i posti disponibili

Il nuovo bando OSS Puglia per reclutare 2.445 Operatori Socio Sanitari prevede la copertura dei seguenti posti:

– n. 190 posti presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria ‘Ospedali Riuniti’ di Foggia;
– n. 430 posti presso la ASL Bari;
– n. 210 posti presso la ASL BAT (Barletta Andria Trani);
– n. 247 posti presso la ASL Brindisi;
– n. 210 posti presso la ASL Foggia;
– n. 453 posti presso la ASL Lecce;
– n. 318 posti presso la ASL Taranto;
– n. 316 posti presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Bari;
– n. 43 posti presso l’IRCS ‘Giovanni Paolo II’ di Bari;
– n. 28 posti presso l’IRCSS ‘De Bellis’ di Castellana Grotte.

Concorso Oss Puglia 2018 bando: ecco i requisiti

Come riporta il bando, possono partecipare al concorso OSS Puglia 2018 i candidati in possesso dei seguenti requisiti.

  • diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell’obbligo scolastico;
  • attestato di Operatore Socio Sanitario, conseguito a seguito del superamento del corso di formazione di durata annuale;
  • essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria (art. 38 D.Lgs. 165/2001 e s.m.i.);
  • idoneità fisica, il cui accertamento è affidato a ciascuna Asl prima dell’immissione in servizio nei propri ruoli;
  • godimento dei diritti politici e non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • non essere stati dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per averlo conseguito producendo documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.

Leggi anche: Il bando completo del concorso OSS Puglia 2018

Meteo prossime ore: piogge e temporali al Centrosud e in Sardegna

“Non dirlo al mio capo 2”, la sorprendente confessione di Gianmarco Saurino: «Ho una marea di insicurezze e paure!»