in

Concorso RAI 2017 Orchestra: bandi aperti, requisiti e scadenze

Voglia di lavorare come professori d’orchestra per la RAI? Buone notizie in arrivo: la società rende noto attraverso il proprio portale ufficiale di essere alla ricerca di professori d’orchestra da assumere a tempo determinato presso la sede torinese della Direzione Rai Cultura – Orchestra Sinfonica Nazionale tramite concorso.

In particolare sono aperte le selezioni per professori di arpa (2^ Arpa con obbligo fila e 1^) e di percussioni a suono determinato e indeterminato, incluse le tastiere (timpani esclusi).

In entrambi i casi è necessario aver compiuto 18 anni ed essere in possesso di un diploma di licenza superiore dello strumento per il quale si partecipa ottenuto presso un conservatorio di Stato oppure un istituto musicale pareggiato, o ancora un diploma accademico di II livello.

Come candidarsi? Per poter inoltrare la domanda di ammissione è necessario registrarsi sul portale www.lavoraconnoi.rai.it ed effettuare il login con le proprie credenziali, compilando il modulo dedicato entro le ore 12.00 del 3 febbraio 2017.

[urban-lavoro lavoro=”Insegnante musica” dove=”Italia”/]

L’audizione – riservata ai candidati individuati – prevede un esame individuale valutato dalla commissione esaminatrice che si articola in due prove, di cui una prima prova eliminatoria e una seconda finale (a cui si potrà accedere se si è ottenuto almeno il punteggio di 60/100 alla prima). Le audizioni si svolgeranno a Torino tra il 18 e il 19 marzo 2017 (professore arpa) e dal 27 marzo al 29 marzo 2017 (professore percussioni); per il programma da preparare, fate riferimento ai bandi ufficiali.

RIMANI AGGIORNATO SU TUTTI I CONCORSI PUBBLICI!

In apertura: Orchestra Sinfonica RAI – Image Credits MITO SettembreMusica/Wikimedia Commons (This file is licensed under the Creative Commons Attribution 2.0 Generic license)

Paolo Bonolis

Music Paolo Bonolis Canale 5 Anticipazioni: quando inizia, orario e ospiti

svaligiata villa teo mammucari

Teo Mammucari: svaligiata la sua villa romana, maxi furto da decine di migliaia di euro