in

Concorso scuola 2018: novità in arrivo con il corso triennale “Fit”

E’ stato approvato questa mattina dal Consiglio dei Ministri il decreto di legge definitivo della “Buona Scuola” che, tra le altre cose, introduce importanti novità inerenti a quello che sarà il concorso scuola dal 2018. L’accesso all’insegnamento avverrà dopo quello che viene chiamato “Fit” ovvero un percorso di formazione iniziale e tirocinio volto ad inserire le “nuove leve”. Ma vediamo nel dettaglio come funziona…

==> LAVORARE IN SVEZIA: ECCO COSA C’È DA SAPERE

Rivoluzione per il concorso scuola 2018: a partire dal prossimo anno, infatti, cambia l’accesso all’insegnamento per le scuole medie e superiori. In particolare, dopo l’approvazione del decreto di legge della “Buona Scuola”, verrà abolito il lunghissimo percorso di formazione attualmente in corso, che verrà invece sostituito dal “Fit” – Formazione iniziale e tirocinio. Potranno prendervi parte tutti i laureati con 24 crediti formativi, ottenuti anche mediante attività extracurriculari: i futuri professori potranno quindi partecipare immediatamente ad un concorso con cadenza biennale, il primo dei quali cadrà ovviamente nel 2018 e non prevederà alcuna prova d’inglese. Tutti quelli che supereranno il concorso entreranno immediatamente nel percorso di formazione “alleggerito” e finalizzato a fornire nozioni teorico-pratiche. Ma come funzionerà il percorso di tirocinio? La durata totale sarà di tre anni, il primo dei quali volto al conseguimento di diploma di specializzazione: al termine degli ultimi due, invece, il tirocinante diventerà insegnante di ruolo a tutti gli effetti. Precisiamo infine che il tirocinio è retribuito: il terzo anno, in particolare, al tirocinante andrà il medesimo compenso di una supplenza annuale.

==> CLICCA QUI PER LE ULTIME OFFERTE DI LAVORO

Il concorso scuola 2018 – e tutti quelli che arriveranno a cadenza biennale – consteranno di due prove scritte ed una orale: si tratterà quindi di un “corso nel concorso”, un percorso in itinere finalizzato a far maturare esperienza ai futuri insegnanti. Ovviamente, le nuove leve si inizieranno a vedere solamente a partire dal 2022 e solo in minima parte: secondo il calendario proposto dal Governo, infatti, sino al 2028 verrà data la precedenza agli insegnanti che hanno partecipato al concorso in questi anni e solo nel 2030 la maggioranza di nuovi assunti arriverà dal “Fit”.

netflix

Netflix lavora con noi come traduttore dall’inglese: 500 dollari a puntata

Photofestival Brescia 2017: la mostra di Steve McCurry è un evento da non perdere assolutamente [FOTO]