in

Condividere le spese del viaggio in auto: ora si può con BlaBlaCar

Nonostante i continui aumenti dei prezzi dei carburanti, delle assicurazioni, della tassa di circolazione e della manutenzione, l’automobile continua ad essere il mezzo preferito dagli italiani negli spostamenti sia per brevi che per lunghi tragitti.

autostop

Questo perché treni e aerei, spesso, non risultano convenienti in termini di tempo impiegato per portarci a destinazione. Soprattutto se consideriamo i cambi e i lunghi tempi di imbarco. Anche il discorso “comodità” può venire a decadere, soprattutto di fronte ai rigidi controlli degli imbarchi per gli aerei, che limitano ciò che puoi o non puoi portarti nel tuo beauty-case.

Le offerte, poi, che rendono più appetibili questi mezzi ci vincolano ad orari e date spesso poco vantaggiose. Alla fine, nonostante i rischi e lo stress della guida, l’auto rimane la scelta più gettonata. Ma in macchina viaggiamo quasi sempre da soli. Un mezzo che può portare fino a 5 persone e viene utilizzato quindi solo al 20% delle sue capacità. Eppure, già viaggiare in due persone, abbatte i costi di benzina e pedaggi autostradali del 50%, rendendo immediatamente vantaggioso questo mezzo anche per il discorso portafogli.

A venire in aiuto agli automobilisti irriducibili e a quelli sprovvisti di una 4 ruote, è BlaBlaCar.it una nuova piattaforma on-line che mette in collegamento chi si sta mettendo in viaggio con la propria auto con chi deve spostarsi e raggiungere la stessa destinazione ed è costretto ad utilizzare altri mezzi più costosi. Ma vediamo in dettaglio come funziona (clicca qui per vedere il video dimostrativo).

Blablacar-home

Diciamo che questo fine settimana devo viaggiare da Milano a Napoli per far visita ai miei cari, ed ho alcuni posti liberi in macchina. Mi collego a BlaBlaCar.it, inserisco il mio annuncio con le relative informazioni e poi imposto alcune preferenze sul tipo di passeggero gradito come, ad esempio, fumatore o meno, chiacchierone o silenzioso, amante di un genere musicale. Posso anche scegliere di accettare animali a bordo. Il sito mi suggerisce anche il prezzo da proporre agli altri passeggeri per le spese del viaggio.

I passeggeri che quel giorno devono effettuare lo stesso tragitto, collegandosi al portale, potranno visionare tutti gli annunci di automobilisti che da Milano si spostano a Napoli, sapere quali sono le preferenze dell’autista, su che tipo di auto si viaggia, ed avere anche un riscontro consultando tutti i feedback lasciati dai precedenti passeggeri (ad esempio, “l’autista corre un po’ troppo” oppure “si ferma spesso alle piazzole di sosta”). Alla fine scelgono l’annuncio più idoneo alle loro esigenze e prenotano il posto in macchina. Finito il viaggio, ognuno lascia sul sito il proprio feedback sia sugli altri passeggeri sia sull’autista.

I vantaggi in termini di risparmio economico sono notevoli. Partendo dall’esempio di prima, si può arrivare a pagare da Milano a Napoli solo 30 euro. Anche in termini di inquinamento c’è un risparmio notevole che può arrivare fino al 75% in meno delle emissioni di CO2.

BlaBlaCar(4)

La piattaforma è una evoluzione europea del già noto sito postoinauto.it, con delle interessanti novità ed una grafica tutta aggiornata al meglio per  facilitarne l’uso. Tra queste spiccano la possibilità di effettuare delle ricerche mediante l’introduzione delle coordinate Gps e la trasparenza nei contatti di tutti i tipi di utenti (autisti e passeggeri), la condivisione di passaggi anche per tragitti esteri, la scelta della loquacità degli utenti, indicata da un “Bla”, un “BlaBla” o un “BlaBlaBla” a seconda se si tratta di persone silenziose o chiacchierone. Interessante è anche la possibilità di scaricarsi una Applet gratuita su smartphone che si appoggia al sito.

Insomma BlaBlaCar.it è un ulteriore passo verso il consumo collaborativo, che permette di condividere risorse già disponibili ma inutilizzate, quali una stanza della propria abitazione o un posto nella propria auto, rivoluzionando il modo di pensare ai beni e servizi e che permetterà lo sviluppo di nuove iniziative economiche di successo, come ha dichiarato Olivier Bremer, co-fondatore di postoinauto.it e ora country manager della nuova piattaforma on line.

Stasera in diretta Tv: Atlantide – La notte dei naufragi

Vita migliore: sette regole per vivere più a lungo