in ,

Condono Equitalia 2015: ecco chi può usufruirne

La Legge di Stabilità 2015 ha previsto il condono per le cartelle esattoriali di Equitalia di importo inferiore ai 300 euro e non saldate a partire dall’anno 2000. In questo modo il Governo ha cercato di andare incontro ai piccoli evasori che potrebbero vedere condonati piccoli debiti pregressi. La maggior parte di queste cartelle non riscosse, in possesso di Equitalia riguardano utenti che non hanno pagato multe della più svariata natura o il canone Rai.

Ecco chi potrà usufruire del condono: dovrebbe poterlo richiedere soltanto i debitori per vecchie cartelle. Equitalia avrà diritto ad ottenere il pagamento della cartelle più recenti, ad esempio una cartella esattoriale ricevuta nel 2014 potrà essere condonata solo nel 2018, fino a quel momento Equitalia potrà chiederne il pagamento.

L’obiettivo del condono sembra quello di voler eliminare le cosiddette cartelle leggere che non risultano pagate e che con ogni probabilità saranno sempre di difficile riscossione. Per il condono non saranno necessarie richieste, i debiti saranno cancellati automaticamente senza farne domanda e per tutte le cartelle vecchie possedute. Il tempo calcolato, in base alla previsione della nuova sanatoria, è di 3 anni, se in questo lasso di tempo Equitalia non fosse riuscita a riscuotere, la cartella verrebbe rientrerebbe tra quelle inesigibili.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Brutto incidente per il figlio di Linus

Linus: grave incidente per il figlio Michele

Uomini e Donne trono classico: Valentina si sfoga dopo la registrazione