in

Confesercenti: pressione fiscale al top, crollo dei consumi e del potere d’acquisto

L’associazione di categoria delle piccole e medie imprese italiane: “Confesercenti”, lancia l’allarme sulla situazione economica italiana, problemi già noti e che ormai purtroppo è semplice trarne una conclusione. Veniamo al dunque, il potere d’acquisto degli italiani è sceso di -4 mila euro, ma per fine 2013, se non verranno attuate efficaci norme anti crisi, la situazione sarà enormemente tragica.

Sempre secondo il rapporto Confesercenti: “Il reddito disponibile delle famiglie, che fra il 2008 e il 2012 aveva registrato una flessione dell’ordine di 94 miliardi, aumenta la sua flessione fino a 98: nel 2013, dunque, ogni nucleo familiare vedrà mediamente ridotto di quasi 4 mila euro il proprio potere d’acquisto; una riduzione che si va a sommare a quelle subite nei cinque anni precedenti”. Secondo l’andamento attuale registrato da Confesercenti, per questo 2013 si potrebbe registrare un ulteriore calo di 60 miliardi di euro, circa €145 miliardi in consumi svaniti nell’arco di soli sei anni e -6 000 euro a famiglia.
confesercenti


Anche per quanto riguarda il mercato del lavoro, secondo il report “nel 2013 “l’inerzia accentuerà in modo drammatico le già pesanti performance registrate nei cinque anni di crisi che sono alle nostre spalle (2008-2012)”. La flessione inoltre “coinvolgerebbe in egual misura (6%) il lavoro dipendente e quello indipendente (oltre 434 mila unità perdute)”.

Un’economia flessibile tranne che per la “flessione fiscale”. In Italia arriverà al 44,4% nel 2013. “Da un lato per effetto degli aumenti di addizionale deliberati da Regioni e Comuni; dall’altro attraverso il fiscal drag, un maggior prelievo di ben 416 euro, prodotto solo dal rigonfiamento monetario del reddito e pur in presenza di una struttura Irpef rimasta ferma al 2007”.

Written by Vincenzo Iozzino

Classe 82, giornalista e pubblicista dal 2005, ha collaborato con diverse importanti redazioni, tutt'ora porta avanti un progetto personale editoriale creato ed aministrato da lui. E' attratto principalmente dalla scrittura creativa, le cui conoscenze sono state approfondite pesso la facoltà di Cultura ed amm. dei Beni Culturali di Napoli, dove si è formato. Campano, vive a Gragnano, territorio montuoso che lui definisce "braccia dell'angelo", una vera vocazione che lo ha spinto ad appassionarsi al Running ed al Trekking, e nel 2012 diventa istruttore di Atletica leggera. Vive con una meravigliosa moglie e due splendidi bambini.

alexandra stan e Marcel Prodan

Alexandra Stan picchiata da Marcel Prodan o vittima di un incidente stradale?

rete 4

Stasera 19 giugno “La guerra dei Vent’anni ultimo atto” l’arringa finale di Berlusconi