in ,

Congedo parentale, ecco tutte le novità del 2015

Tra le novità del 2015 troviamo anche le modifiche del congedo parentale introdotte dal Job Act. Infatti, il diritto di astenersi dal lavoro per entrambi i genitori lavoratori dipendenti ha subito delle variazioni. La prima modifica riguarda l’ampliamento della possibilità di richiedere il congedo sino ai primi 12 anni di vita del bambino, mentre prima era sino agli otto, anche nei casi di affido o adozione il periodo è lo stesso.

Un’altra novità riguarda la possibilità di scegliere il congedo parentale a ore invece che su base giornaliera, anche nei casi in cui non sia specificato nel contratto aziendale o nazionale. Non si potranno cumulare le ore con permessi o con i riposi, inoltre, la richiesta dovrà essere effettuata con due giorni d’anticipo, mentre per quello giornaliero si dovrà comunicare il periodo dalla data di inizio a quella di fine con un preavviso non inferiore a cinque giorni, prima il minimo era quindici. Per i genitori che hanno un bambino portatore di handicap si ha un prolungamento sino ai 12 anni di vita.

La retribuzione al 30% con le nuove modifiche viene sollevata sino all’età di sei anni del bambino, mentre prima era assicurata solo fino ai tre. Un importante novità è la possibilità di lavorare part-time invece di fruire del congedo parentale, infatti, i genitori potranno richiede la riduzione dell’orario lavorativo per il periodo che gli spetta come diritto, e riprendere a tempo pieno una volta terminato questo periodo.

Photo credit: StockLite/Shutterstock

Gp Hockenheim Hamilton

Formula 1 Gp Bahrain: vince Hamilton davanti a Raikkonen, solo quinto Vettel

Djokovic 2015

Tennis, Montecarlo: Djokovic sa solo vincere, battuto in finale Berdych 7-5, 4-6, 6-3