in ,

Consip, intercettazioni Renzi, si indaga su fuga di notizie, Brunetta: “Un orrore”

Inchiesta Consip, fanno discutere il mondo della politica e non solo le intercettazioni pubblicate questa mattina da Il Fatto Quotidiano in prima pagina che riguarderebbero Matteo Renzi e il padre, Tiziano. Quest’ultimo è indagato per presunti affari con Romeo e soci proprio in relazione al caso Consip. Intanto, stando alle ultime notizie, la Procura di Roma ha aperto un’indagine per far chiarezza sulla fuga di notizie. Come è possibile che il giornalista Lillo abbia potuto pubblicare delle intercettazioni ancora oggetto di inchiesta?

—> Le intercettazioni tra Matteo e Tiziano Renzi 

Consip, intercettazioni Renzi: aperta indagine

In relazione alla pubblicazione dell’intercettazione, la procura di Roma ha aperto intanto un fascicolo per violazione del segreto istruttorio e per pubblicazione arbitraria di atti di un procedimento penale. Lo riferisce il quotidiano La Repubblica. Intanto, dure le reazioni politiche. Come quella dell’avversario di Matteo Renzi, Renato Brunetta, che ai microfoni di Radio Cusano Campus parla di “Orrore”.

—> Tutto sulla politica italiana

Renato Brunetta: “Un orrore, non c’è più vita privata!”

Secondo il politico di Forza Italia, infatti, è fuori da ogni logica andare sul personale rendendo pubbliche delle intercettazioni tra un padre e un figlio. “Ho orrore per tutte le intercettazioni che non vengono utilizzate con le garanzie di legge all’interno di un processo. Ho orrore perché penso che non sia accettabile che una conversazione privata venga pubblicata sulla stampa, a prescindere dagli interlocutori, senza un’adeguata contestualizzazione. Ho orrore per tutto questo, perché vorrebbe dire che non esiste più la nostra vita privata, così siamo in un regime autoritario inaccettabile in cui poi gli amici degli amici possono avere accesso a queste intercettazioni e usarle a fini economici o politici.” 

Renato Brunetta: “Gli avversari politici si combattono con la politica”

Renato Brunetta, inoltre, ha evidenziato nel suo intervento come non abbia alcuna intenzione di entrare in un gioco al massacro: “Non voglio entrare in questo sistema di massacro delle persone. Non importa che possano essere avversari politici, anzi a maggior ragione: massimo rispetto per gli avversari politici che si combattono con la politica. Non con altri mezzi inaccettabili.”

—> Le ultime notizie con UrbanPost

Il Movimento 5 Stelle: “Scenario cupo”

Il Movimento 5 Stelle, per bocca dei capigruppo Roberto Fico e Carlo Martelli, parla di scenari tetri e oscuri. “Ci sono troppi aspetti opachi poi rispetto agli incontri di Tiziano Renzi con Alfredo Romeo e Carlo Russo a Roma. Si parla di bettole, ristoranti e bar: uno spaccato inquietante che fa comprendere di che pasta è fatto il Giglio magico. Lo stesso gruppo di potere che faceva pressione sul governatore della Puglia Emiliano per fissare un incontro con Carlo Russo. Questa cricca sta continuando a danneggiare le istituzioni e, soprattutto, i cittadini: da banca Etruria a Consip, passando per le macerie in cui sta abbandonando il Paese.”

esopianeti potenzialmente abitabili

Esopianeti potenzialmente abitabili: Proxima b potrebbe ospitare la vita

Congiuntivite, rimedi naturali e impacchi

Congiuntivite: impacchi e rimedi naturali per curarla