in

Consob lavora con noi 2017: tirocini per laureati in Giurisprudenza ed Economia

Siete freschi di laurea, ma non sapete come investire al meglio il vostro titolo? Buone notizie in arrivo per chi sogna di lavorare con Consob (Commissione Nazionale per la Società e la Borsa): l’ente ha recentemente aperto le selezioni per tirocini formativi e di orientamento da svolgersi nelle sedi di Milano e Roma.

I posti disponibili nel 2017 sono in tutto 26. I requisiti? Il possesso di una laurea specialistica (con valutazione non inferiore ai 105/110), di un dottorato di ricerca o di un master di II livello; il settore scientifico disciplinare varia a seconda della posizione per cui si presenta la candidatura (la maggior parte dei progetti di tirocinio richiede un titolo di studio in Giurisprudenza o Economia, ma alcuni anche in Scienze della Comunicazione; vedi il documento allegato). L’età dei candidati dovrà essere non superiore ai 26 anni se in possesso di laurea; non superiore ai 30 anni per chi è in possesso di master o di corso di specializzazione universitario; non superiore ai 32 anni nel caso del dottorato di ricerca.

[urban-lavoro lavoro=”laureati giurisprudenza” dove=”Italia”/]

SCOPRI TUTTE LE OFFERTE DI LAVORO SU URBAN POST!

Come specificato sul portale ufficiale, i tirocini richiedono una frequenza quotidiana di 6 ore e 30 minuti, per un impegno medio settimanale di 32 ore e 30 minuti (fermo restando esigenze specifiche che potrebbero emergere durante il progetto formativo). Ai tirocinanti verrà corrisposta un’indennità di partecipazione pari a 800 euro mensili lordi.

I tirocini avranno una durata massima di 6 mesi (fatta eccezione per il tirocinio con il codice DST-3, della durata massima di 3 mensilità). Vi abbiamo convinto a presentare la candidatura? Leggete attentamente il bando ufficiale, compilate il modulo che trovate online e inoltratelo via mail a tirocini@pec.consob.it entro il 31 gennaio 2017.

In apertura: geralt/Pixabay.com

capodanno 2017

Capodanno 2017 in Musica: i concerti gratuiti del 31 dicembre 2016

Bufala Referendum

Notizie Bufale, Beppe Grillo vs Antitrust: ecco cosa sta succedendo