in

Contratto di Governo Lega – Movimento 5 Stelle: i 5 punti fondamentali

Ci siamo, oggi Lega e Movimento 5 Stelle saliranno al Colle, nel pomeriggio, per presentare al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il programma stipulato in questi giorni frenetici durante i quali, Di Maio e Salvini, non si sono fermati un attimo. Sono ben 15 i punti del programma sui quali c’è ormai l’intesa, ma alcuni di questi sarebbero delle assolute novità per il mercato italiano. Cosa prevedono Salvini e Di Maio, ovvero Lega e Movimento 5 Stelle, per i prossimi cinque anni di Governo? Ecco tutto quello che c’è da sapere prendendo in esame i 5 punti fondamentali di quello che è stato definito il “Contratto per il Governo del Cambiamento”.

Leggi anche: Oggi al Quirinale, c’è il nome del Premier?

Contratto di Governo Lega – Movimento 5 Stelle: i punti fondamentali

Di seguito, i punti fondamentali per il contratto di Governo Lega – Movimento 5 Stelle:

1. Conflitto di interessi

Il conflitto di interessi, nel contratto, ci dovrebbe essere. M5S e Lega ne hanno parlato, lo conferma Salvini spiegando che la misura “non sara’ per punire”. E ottenendo, in cambio, un placet del M5S all’apertura di nuove carceri. Tutto, comunque è incrociato con un obiettivo comune per M5S Lega: fare in modo che il programma non appaia, almeno sulla carta, troppo pendente sull’uno o l’altro fronte.

2. Trattati Europei

Un segnale a Bruxelles, all’interno del contratto ci sarà anche se il M5S resta contrario ad un rialzo immediato del deficit. Ma non è un caso che, al termine del round milanese, Salvini annunci l’impegno per “rinegoziare i trattati europei, altrimenti l’Italia soffoca”. E sui migranti, l’impressione, è che si vada su una stretta notevole, organizzando anche i rimpatri nei Paesi d’origine. Ma il tema sarà affrontato solo domani, come pure quello dell’abolizione della Fornero.

3. Flat Tax

Fonti del Movimento 5 Stelle smentiscono, in maniera categorica, l’ipotesi annunciata dalla Lega di un condono per finanziare la misura. “Era una loro misura, la soluzione e’ diversa”, spiegano smentendo anche che siano state indicate le percentuali delle due aliquote (15% e 23%, secondo rumors delle ultime ore): “Ci saranno tre scaglioni, seguendo la progressivita'” nel reddito.

4. Caso ILVA

Movimento 5 Stelle e Lega partivano da posizioni distanti: i primi per la ristrutturazione ambientale, senza escludere la chiusura del sito. I secondi orientati a difendere la struttura e quindi anche la vendita. Il tema è sul tavolo milanese, i toni delle delegazioni si accendono ma alla fine fonti che seguono la trattativa spiegano che la quadra e’ stata trovata. “Non ci sarà chiusura, ci sara’ più di una riconversione”, sono le uniche notizie sui contenuti del possibile accordo.

5. Reddito di Cittadinanza e Abolizione della Legge Fornero

I due cavalli di battaglia, rispettivamente di Movimento 5 Stelle e Lega, saranno applicati durante il prossimo esecutivo qualora il Governo dovesse davvero formarsi. 

Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Governo news trattativa Lega – M5S, oggi al Quirinale: c’è accordo sul Premier?

processo marco vannini news

Marco Vannini news Le Iene: Federico Ciontoli rompe il silenzio dopo la sentenza, Martina fugge