in ,

Contro la stanchezza primaverile? La Dieta Energy

Pensata per rimediare alle tipiche sensazioni di spossatezza, ansia, malumore, stanchezza della primavera, la Dieta Energy provvede a minimizzare tutti i sintomi di malessere. Vediamo come.

L’alimentazione fa decisamente la differenza quando si parla di dieta energetica, perché influisce sul benessere di corpo e mente. Tutti gli alimenti che aiutano a sgonfiare e caricano di energia sono i privilegiati. Non basta seguire una corretta alimentazione, ma fare anche un po’ di movimento (senza esagerare e sbagliare).

Kiwi aiuta a regolare la pressione

Fare il pieno di frutta e verdura, con costanza, è una regola della dieta energy, perché abbondano di magnesio, ferro, potassio e calcio. Non abusare di caffè, ma berne sempre 1 o 2 tazzine al giorno può aiutare a migliorare sia la concentrazione che l’umore. Il caffè, inoltre, raddoppia l’apporto delle sostanze antiossidanti. Anche la soia è consigliata, perché è digeribile, aiuta a bruciare i grassi, ma carica anche di fonti proteiche vegetali. I cereali aiutano ad evitare i picchi di glucosio, dovrebbero essere sempre presenti a colazione. Anche la frutta secca aiuta molto durante la primavera, non bisogna abusarne per le calorie, ma è perfetta per prevenire problemi cardiovascolari e di diabete, in più ricarica di fibre, proteine, acidi grassi essenziali e vitamine. Farne il pieno.

Anche l’acqua, le bacche di Goji e il kiwi sono indispensabili nella dieta energy, aiutano a depurare e ad eliminare le scorie, il kiwi poi è un toccasana per regolare la pressione ed è ricco di vitamine. Si parla di dieta, non significa che i peccati di gola vadano eliminati, il cioccolato è un elemento importante della dieta energy, ricco di magnesio, alleato per combattere spossatezza e stanchezza della primavera. Enjoy it!

Serie A, Verona: pronto un rinnovo biennale per Toni

Treviso: Spritz col Campari tarocco. Denunciato barista