in ,

Convento degli orrori, accuse a padre Manelli: nuove rivelazioni di una suora

Nuovi dettagli sulla vicenda relativa ai presunti abusi sulle suore del convento dei Frati Francescani dell’Immacolata, a Frigento, in provincia di Avellino, oggetto di una inchiesta voluta dal Vaticano, e che ha al centro delle indagini padre Stefano Manelli. Secondo le accuse il cofondatore dell’Istituto religioso avrebbe costretto le suore ad assurde pratiche di sottomissione, riducendole a oggetto di presunti abusi e maltrattamenti.

Si parla di umiliazioni, vessazioni e patti di ‘fedeltà’ al religioso e al Signore scritti con il sangue. Padre Manelli ha sempre rigettato ogni addebito, negando sistematicamente il suo coinvolgimento nella vicenda, dicendo di “non saperne niente”. Eppure una perizia grafologica sulle presunte lettere scritte con il sangue, attesterebbe che la firma in calce su quei documenti sarebbe proprio quella autentica di padre Manelli.

Oggi una suora che frequentò il convento in questione negli anni ’90, ha rilasciato la sua esclusiva testimonianza ai microfoni di Pomeriggio 5, ammettendo le pratiche si sottomissione ma negando nella maniera più assoluta qualunque imposizione. “Sì, anche io ho siglato quel patto di sangue, ma non sono mai stata costretta” – queste le parole della religiosa, che ha dunque ribaltato le accuse delle sue sorelle a padre Manelli – “si è trattato di un atto di consacrazione, di amore verso Gesù. Ma non ho mai ricevuto delle imposizioni, assolutamente”.

donna morta empoli post facebook

Empoli donna trovata morta: inquietanti messaggi su Facebook

Selvaggia Lucareli Facebook Roberta Bruzzone

Ilaria D’Amico esce dall’ospedale dopo il parto: il commento di Selvaggia Lucarelli