in ,

Convoglio umanitario russo entra in Ucraina senza l’autorizzazione di Kiev: condanna da Nato e Ue

Un convoglio di presunti aiuti umanitari russi indirizzato alle popolazioni dell’Ucraina orientale, teatro di guerra tra esercito regolare e separatisti filo-russi, ha riacceso i conflitti tra la Russia e Kiev. Così, in una nota, il ministero degli Esteri in merito alla operazione umanitaria: “Non possiamo più sopportare questo oltraggio, queste chiare bugie e questo rifiuto di Kiev di giungere a un accordo. La Russia ha deciso di agire, e di inviare aiuti umanitari verso Lugansk”.

La Farnesina, in merito all’accaduto, ha riferito che l’Italia considera “gravissimo” che un convoglio di 134 veicoli russi sia entrato in territorio ucraino in quanto, benché con palesi scopi umanitari, non era in possesso della necessaria autorizzazione di Kiev. L’operazione è stata definita “un’azione unilaterale e contraria al quadro normativo e di sicurezza”, richiesto dalla Croce Rossa internazionale. La condanna è giunta anche dall’Ue e dalla Nato.

Calciomercato Lazio Acquisti 2014

Calciomercato Lazio: acquisti, cessioni e trattative in corso al 22 agosto 2014

ultimissime news roma

Calciomercato news: le trattative in corso venerdì 22 agosto 2014