in ,

Copertina Crozza Sanremo 2017 prima serata: ecco cosa ha detto il comico

C’era grande attesa per la copertina di Maurizio Crozza nella prima serata del Festival di Sanremo 2017. Il conduttore e direttore artistico Carlo Conti l’ha definito il Pelè della comicità, la perla di diamante di questa edizione. Il comico però, non era a Sanremo, bensì a Milano. Gli obiettivi della sua satira pungente ovviamente sono stati l’ex premier Matteo Renzi, il sindaco di Roma Virginia Raggi, il leader della Lega Nord Matteo Salvini ed infine gli italiani che non pagano l’Irpef.

MATTEO RENZI – Carlo Conti e Maria De Filippi, Rai e Mediaset insieme. Carlo però ti ricordo che l’ultimo toscano che ha provato a fare le larghe intese ha preso una stangata ed è andato in prognosi riservata.” Il comico ha poi imitato l’ex Presidente del Consiglio, dicendo: “Ho lasciato il mio incarico a Gentiloni, che è un po’ l’Amadeus della politica.”

MATTEO SALVINI – Carlo sei stato il primo a ricevere una critica, da Matteo Salvini, il quale ha detto che il tuo cachet doveva essere devoluto in beneficenza ai terremotati. Io darei anche lo stipendio di Salvini ai terremotati, con tutto quello che prende ricostruiamo tutto l’Abruzzo con i marmi di Carrara. Ma poi che mestiere fa Salvini? Viene pagato dall’Europa per dire che dobbiamo uscire dall’Europa, è come se tu dicessi che dovremmo guardare Sky. Tra l’altro se tutti gli italiani pagassero correttamente l’Irpef, riusciremmo ad aiutare le popolazioni colpite dal terremoto.”

VIRGINIA RAGGI – A me la Raggi piace da morire con quel sorriso ingenuo e smarrito. Roma è una città meravigliosa e ingestibile, aiutiamo la Raggi. Riportiamo la capitale a Torino. Carlo e Maria perchè non la prendete voi Roma, siete vincenti in tutto. Carlo da giovane cantava con un pseudonimo, era costretto dai genitori.”

SANREMO – L’Ariston sembra un’enorme macchina per la risonanza magnetica, che è anche utile perchè sabato i cantanti ritirano le analisi. Dopo Renzo e Lucia, Carlo e Maria: Manzoni li avrebbe chiamati i promessi sponsor. Il ministro Padovan ha proposto un Sanremo al mese per risanare il bilancio.”

Written by Vincenzo Mele

Nato a Napoli il 13 Agosto 1996, si è diplomato al Liceo Classico Adolfo Pansini, in Napoli. Attualmente frequenta la facoltà di Lettere moderne all'Università Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Si occupa di sport, tv e gossip.

Sanremo 2017 ospiti seconda serata

Sanremo 2017: i tweet dei Vip per Maria De Filippi

Samuel Vedrai Testo Sanremo 2017: il ritorno di Romano al Teatro Ariston