in ,

Coppia dell’acido, Martina Levato perde custodia figlio: la decisione estrema dal carcere

Coppia dell’acido, Martina Levato perde la custodia del figlio: la ex studentessa bocconiana condannata per diverse aggressioni con l’acido ha deciso di iniziare la sua battaglia per opporsi alla decisione del tribunale di toglierle la custodia del figlio e rendere il piccolo adottabile. “Senza mio figlio non ho ragioni per vivere. Io e il mio bimbo siamo vittime di una grande ingiustizia!”, grida dal carcere la ragazza.

Martina Levato ha ufficialmente smesso di mangiare e ha intrapreso questa forma di protesta – lo sciopero della fame – per gridare a gran voce i suoi diritti di madre nonostante la detenzione.

>>> Coppia dell’acido, Martina Levato figlio: ricorso respinto, il suo bambino è adottabile <<<

Martina Levato ha iniziato lo sciopero della fame come forma di protesta non violenta alla sentenza di adottabilità del figlio emessa il 6 marzo”, lo rende noto il suo legale, Laura Cossar, precisando che la sua assistita ha iniziato lo sciopero il 7 marzo: “Dopo aver scritto al Ministro della Giustizia ed al Sommo Pontefice, smettere di alimentarsi resta l’unico mezzo rimasto a questa mamma, per dare voce, dal carcere, al profondo dolore del distacco dal suo bambino”.

Malgioglio su Twitter

Chiara Galiazzo peso, a Verissimo la cantante racconta: “Non mi riconoscevo allo specchio”

anticipazioni domenica in ospiti

Anticipazioni Domenica In ospiti 12 marzo 2017: una ‘coppia’ da Pippo Baudo