in ,

Coppia dell’acido, pm chiede 26 anni per Alex Boettcher: “Uno psicopatico che si crede Dio”

Ieri 7 marzo nel tribunale di Milano, durante la requisitoria finale nel processo ad Alexander Boettcher il pm Marcello Musso ha chiesto per il broker milanese una condanna a 26 anni di carcere, definendo l’imputato – accusato di diverse aggressioni insieme alla ex Martina Levato, già condannata in altra sede“uno psicopatico che si crede Dio”.

La richiesta di pena avanzata reputa Boettcher colpevole di associazione per delinquere e lesioni gravissime, “consistite nello sfregio permanente di Stefano Savi”, oltre che “delle ridotte funzionalità di vista, tatto e olfatto”. Il pm Musso chiede anche che siano riconosciute all’imputato tutte le possibili aggravanti, che vanno dalla premeditazione all’uso di sostanza corrosiva. L’aggressione con l’acido a Savi è per il pm il reato più grave tra tutti quelli commessi e contestati alla ‘coppia dell’acido’, per il quale sono stati chiesti 21 anni di reclusione.

Molto critico Giovanni Maria Flora, difensore di Alexander Boettcher, che ha espresso il suo disappunto per le esternazioni fatte dal pm nei confronti del suo assistito: “Le considerazioni sulla personalità del mio assistito mi paiono veramente argomentazioni che non c’entrano nulla con quelle che dovrebbero essere le richieste di una pena così alta” – ha dichiarato all’Adnkronos al termine dell’udienza di ieri – “mi sarei piuttosto aspettato una puntuale indicazione dei punti di prova. Non mi risulta che tratti della personalità siano argomentazioni probanti. Ecco, mi aspettavo dati oggettivi”.

Curry Finals NBA Golden State

Nba risultati e highlights della notte: Curry riporta in gloria i Warriors, Spurs e Cavaliers crollano

veronica panarello ultime notizie

Loris Stival ultime notizie, il nonno: “Ecco perché telefonavo a Veronica”