in ,

Cornuda Sofiya scomparsa e il compagno morto suicida: la donna minacciata da qualcuno?

Cornuda scomparsa Sofiya: la 43enne ucraina è stata uccisa?

Cornuda scomparsa Sofiya Melnyk: prende sempre più corpo la pista dell’omicidio. Non ci sono più tracce della 43enne cittadina ucraina scomparsa da 15 giorni. Le ricerche nei boschi della provincia di Treviso non hanno finora dato risultati.

L’ipotesi investigativa al vaglio della procura è la peggiore: la donna potrebbe essere stata uccisa e l’assassino ne avrebbe occultato il corpo nella boscaglia o in qualche casolare abbandonato. Il responsabile del delitto non è escluso possa essere stato il suo compagno 50enne, Daniel Pascal Albanese, trovato morto impiccato nella casa in cui la coppia viveva.

La donna fa la badante, e proprio il suo compagno ne aveva denunciato la scomparsa lo scorso 17 novembre, per poi togliersi la vita. Pare per la disperazione. I due stavamo insieme da molto tempo e i familiari riferiscono che la coppia all’apparenza non sembrava avere problemi.

Giallo di Cornuda: forse una terza persona coinvolta

Il giallo di Cornuda alla luce delle indiscrezioni giornalistiche emerse in queste ore sembra farsi ancora più complicato e di difficile soluzione. si fa strada infatti l’ipotesi che oltre alla coppia vi sia una terza persona coinvolta.

Il compagno di Sofiya domenica scorsa è stato ritrovato impiccato all’interno della villetta di via Jona 15 a Cornuda, dove i due vivevano e stando ai vicini di casa “erano molto discreti e silenziosi”. Il sostituto procuratore Giulio Caprarola che si sta occupando delle indagini, a tal proposito ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di istigazione al suicidio, in attesa che dalla autopsia sul corpo dell’uomo emergano utili elementi alle indagini.

La madre del 50enne, intervistata ieri a La vita in diretta, ha fornito un elemento nuovo e mai emerso finora: il figlio, 5 giorni dopo la scomparsa di Sofiya, le avrebbe confessato di aver visto la donna preoccupata per la sua incolumità. “Ci ha detto di averla notata in qualche modo diversa temeva che Sofyia fosse turbata perché forse qualcuno voleva farle del male”, ha detto la donna.

Cornuda donna scomparsa: Sofiya mai andata all’appuntamento con le amiche

Sofiya: il mistero dell’appuntamento con le amiche

Secondo quanto trapelato dalle indagini, il 15 novembre, la sera prima della scomparsa, Sofiya avrebbe dovuto incontrare le amiche connazionali che vivevano a Treviso. Un dettaglio che Pascal ha riferito ai carabinieri quando ne ha denunciato la sparizione. Tuttavia si tratterebbe di una menzogna: le amiche di Sofiya interpellate dagli inquirenti avrebbero smentito di avere avuto quell’appuntamento. Non è chiaro però se ad inventarsi di questo fantomatico incontro sia stato Pascal o Sofiya.

Il papà dell’uomo nell’intervista di ieri al programma di Rai 1 ha riferito che “Sofiya aveva detto che avrebbe passato una serata in compagnia di amiche a Treviso e che sarebbe rimasta a dormire fuori casa da una conoscente per non dover prendere la macchina magari con in corpo qualche bicchiere in più”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Bake Off Italia vincitore 2017: sfida aperta fra Carlo, Malindi e Tony

vercelli uomo ucciso a coltellate

Varese cadavere nel bosco: era legato a un albero con un sacchetto in testa