in ,

Cornuda: lei sparisce e lui si suicida, doppio giallo a Treviso

Doppio giallo a Treviso; un uomo di 50 anni, Daniel Pascal Albanese, domenica sera si è tolto la vita all’interno della sua abitazione di Cornuda. A rendere la vicenda oltremodo oscura il fatto che la sua compagna risulta irrintracciabile da una decina di giorni. Lei è Sofiya Melnyk, 43 anni, di nazionalità ucraina.

La coppia viveva in una bella villetta a Cornuda, paese di 6mila abitanti ai piedi dei Colli asolani. Il 15 novembre scorso è successo qualcosa: lei è scomparsa nel nulla e lui domenica si è tolto la vita. I carabinieri del nucleo investigativo di Treviso stanno cercando di mettere insieme tutti i tasselli di questo intricato puzzle.

Sassari: ragazza trovata morta in casa, la madre vittima di tentato omicidio nei mesi scorsi

Avviate immediatamente le indagini: l‘auto della donna è stata ritrovata ieri mattina all’ingresso della forcella Mostaccin, a Maser, della 43enne, però, nessuna traccia. La denuncia della sua scomparsa risale allo scorso 17 novembre, quando il compagno andò dai carabinieri spiegando di non aver più notizie di lei da un paio di giorni. Le ricerche dei carabinieri si sono svolte nei boschi del Montello anche attraverso un elicottero. Impegnata anche la protezione civile.

In questa fase preliminare delle indagini non si esclude alcuna pista investigativa, che va dall’allontanamento volontario alla morte violenta della donna. Da chiarire anche le circostanze di morte del 50enne, ex responsabile aziendale, che pochi giorni dopo aver riferito ai carabinieri “La mia Sofiya non è tornata a casa”, si è ucciso. Lo hanno trovato morto impiccato nella sua casa. L’indagine nn esclude nemmeno che lo scenario più tragico che si possa immaginare, ovvero che Pascal prima abbia ucciso Sofiya sia stata uccisa e poi si sia poi tolto la vita. Accanto al corpo, i carabinieri hanno trovato un biglietto dove l’uomo ha lasciato scritte poche parole in cui avrebbe spiegato la sua disperazione per la scomparsa della compagna.

Cosa si sa della coppia

Sofiya Melnik era arrivata in Italia molti anni fa, da Kiev, dove è nata. Faceva l’interprete e lavorava nei fine settimana a Bologna. La relazione con Pascal Daniel Albanese, nato in Francia da padre italiano e madre francese, andava avanti da circa dieci anni. Lui era disoccupato e diversi testimoni vicini di casa sentiti dai carabinieri riferiscono che l’uomo “diceva di essere un ingegnere in pensione. Lei usciva di sera per andare al lavoro, ma non abbiamo mai saputo cosa facesse. Erano molto riservati”. Le amiche della donna avrebbero negato di avere avuto un appuntamento con lei il giorno in cui è scomparsa. Dicono di non averla vista. Messo al corrente dei fatti anche il consolato ucraino che ha avvertito la madre di Sofiya a Kiev.

WWE, Brock Lesnar perderà il titolo: The Beast abbandonerà definitivamente la federazione

Alfa Romeo E-SUV caratteristiche

Alfa Romeo torna in Formula 1, è ufficiale: il Biscione con il team Sauber