in

Corpo di donna come un prosciutto, pubblicità choc a Capri

Quanto si dibatte sulla commercializzazione del corpo femminile, sull’accostamento -a puro scopo di lucro- delle sinuosità di donna a qualunque prodotto si cerchi di immettere nel mercato . E via con i ‘bombardamenti’ di messaggi pubblicitari finalizzati a vendere un detersivo super innovativo di pulizia per la casa piuttosto che l’ultimo tipo di yogurt light, propinatici h24 dai mass media, ma sempre e comunque passanti per il corpo femminile.Ciro Lembo sindaco Capri

E i pubblicitari lo sanno bene che la femminilità tutta, nella sua interezza, funge da catalizzatore e affascinante attrattiva per i consumatori invitati all’acquisto. Sì, ve bene, ci siamo abituati. Ma ancora ci mancava di vedere un corpo di donna raffigurato come un prosciutto. E’ accaduto a Capri, dove è stata esposta la gigantografia di un corpo di donna nudo dal quale fuoriescono fette di prosciutto. E’ la trovata pubblicitaria di un’azienda produttrice di prosciutti crudi all’interno del porto turistico.

E la polemica, ovviamente, non ha tardato ad arrivare: la consigliera comunale di Capri Anita De Pascale, in una lettera al sindaco Ciro Lembo e al presidente del Porto Turistico Emilio Ruotolo, chiede la rimozione del manifesto in quanto “lesivo della dignità femminile. Contestata anche la scritta che si intravede sullo sfondo In the best restaurants of Capri”, e da cui tutti i ristoratori prendono le distanze poiché, interpellati, si sono detti ignari e coinvolti a loro insaputa in siffatta iniziativa.

Seguici sul nostro canale Telegram

50 Sfumature di grigio, il modello Jamie Dornan sarà Christian Grey

Wayne Rooney ed Alex Ferguson

Manchester United: pace fatta tra Wayne Rooney e l’ex tecnico Alex Ferguson