in

Correre per rimanere giovani

Gli anni passano e tu vorresti restare giovane più a lungo possibile. Desiderio comune a molti. Un aiuto per contrastare gli effetti dell’invecchiamento viene dall’attività fisica.
Un nuovo studio che ha coinvolto l’Università del Colorado a Boulder e Humboldt State University dimostra che gli anziani che svolgono più volte a settimana esercizio fisico restano giovani più a lungo. Lo studio, condotto dal professor Humboldt State Justus Ortega, è stato pubblicato sulla rivista PLOS ONE.

“Esercitandosi regolarmente ci si mantiene più giovani, almeno in termini di efficienza energetica” ha detto il Professore Associato Rodger Kram del Dipartimento di Fisiologia Integrativa, un co-autore del nuovo studio.

Lo studio ha coinvolto 30 volontari sani adulti anziani (15 maschi e 15 femmine) con un’età media di 69 anni, che praticavano regolarmente corsa o camminata. I volontari si allenavano almeno tre volte alla settimana per un minimo di 30 minuti per almeno sei mesi l’anno. Boulder è un luogo ideale per lo studio, perché è stata una mecca internazionale per lo sport dal 1970 e c’è un numero elevato di corridori di alto livello.

“Quello che abbiamo scoperto è che gli anziani che svolgono regolarmente attività altamente aerobiche, come la corsa, hanno un costo metabolico più basso rispetto a agli adulti che camminano regolarmente o che sono sedentari e inferiore agli anziani che camminano regolarmente” ha detto Ortega.

“E’ noto da tempo che le persone invecchiano e loro capacità aerobica massima, o potenza, declina” ha detto Ortega. “Cosa c’è di nuovo qui è che abbiamo scoperto che gli anziani corridori mantengono la loro economia di combustibile.”

“Il messaggio da portare a casa dallo studio è che l’esercizio sembra rallentare il processo di invecchiamento e consente alle persone più anziane di muoversi più facilmente, migliorando la loro indipendenza e la qualità della vita” ha detto Ortega. I mitocondri, noti come “centrali elettriche” delle cellule, producono energia chimica chiamata adenosina trifosfato (ATP), che alimenta le nostre fibre muscolari per aiutarci a muoverci, sollevare oggetti… Le persone che si esrcitano regolarmente hanno generalmente più mitocondri nelle loro cellule, fornendo più energia per alimentare i muscoli.

“Camminare ha molti effetti positivi sulla salute, come proteggere da malattie cardiache, diabete, aumento di peso e depressione” ha detto Kram. “Ma perché abbiamo trovato differenze biomeccaniche tra i camminatori più anziani e i podisti, riteniamo che la maggiore efficienza si raggiunga con la corsa. Ovviamente, qualora correre non sia possibile, va benissimo camminare”

Attività fisica antiaging


Integratori per chi svolge attività fisica

Written by Monia Trentarossi

36 anni, Amministratore di AntiAging Club, il primo sito dedicato all'AntiAging, in partnership con AMIA, Associazione Italiana Medici AntiAging. Consulenza medica specialistica e vendita online di prodotti Antiaging delle migliori marche.
Vive a Milano, appassionata di viaggi in giro per il mondo, sport (fitness, vela, sci...) cinema e buone letture. Per UrbanPost scrive di Benessere.

Giorgio Napolitano ricoverato

Toto Quirinale 2015: possibili successori di Giorgio Napolitano

10 posti dove farlo almeno una volta nella vita