in ,

Corteo di protesta a Pisa: scontri tra manifestanti e Polizia, feriti alcuni giovani

Corteo di protesta, tafferugli ed alta tensione a Pisa, dove è in corso uno scontro tra manifestanti e forze dell’ordine nella zona del Cnr, dove si stanno celebrando i festeggiamenti per i 30 anni dalla prima connessione a internet italiana, con la partecipazione del ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, e con il premier in collegamento video. Nella rotonda tra via Luzzatto e via Volpi è stato infatti bloccato un corteo di persone da un presidio della Polizia, per impedire ai protestanti di arrivare davanti alla sede del Centro ricerche.

Si tratta di un corteo organizzato e promosso dai centri sociali, dei sindacati di base e collettivi universitari, cui ha aderito anche l’associazione vittime del ‘salva banche’. La protesta si è presto trasformata in scontro aperto, tanto che un giovane sarebbe rimasto contuso ad un ginocchio durante i tafferugli e portato al pronto soccorso.

Lungo il percorso di protesta, gli antagonisti hanno sbandierato ed urlato slogan contro il governo Renzi e le forze dell’ordine – “Non accettiamo che Renzi festeggi il paese dove 6 milioni di persone  vivono nella povertà!”, “Andate ad arrestate il partito Pd Campania, non i lavoratori!”, per citarne alcuni – accompagnando la loro invettiva con il lancio di ortaggi.

Il premier Matteo Renzi ha subito commentato, in collegamento video con l’internet Day di Pisa, la notizia degli scontri: “Spiace per gli scontri che si sono registrati questa mattina, sono abbastanza incomprensibili … Stiamo discutendo di come Internet possa aiutare il Paese a creare competitività. È una di quelle cose su cui non ha proprio senso litigare, anzi bisogna coinvolgere più persone possibili”.

50 sfumature di nero

50 sfumature di nero, Jamie Dornan e Dakota Johnson: un’eleganza inusuale

uomini e donne anticipazioni trono classico

Uomini e Donne gossip: il messaggio di Manuel dopo la scelta di Ludovica su Instagram