in

A cosa fare attenzione quando si firma un contratto di lavoro

Avete trovato finalmente un lavoro, ma volete capire alcune cose prima di apporci la vostra firma? Avete dei dubbi su cosa dover controllare sul contratto di lavoro per capire se è in regola o no? Ecco allora a cosa bisogna fare attenzione.

Accordi restrittivi: prima di firmare un contratto di lavoro è buona norma controllare se vi siano inclusi patti di non concorrenza o, appunto, accordi di natura restrittiva nel momento in cui deciderete di lasciare l’azienda.

Termini di preavviso: questi si ricollegano agli accordi restrittivi, bisogna controllare infatti che questi termini vi diano la possibilità di prendere accordi con altre aziende prima di lasciare quella attuale.

Tipologia di mansione: in questo caso bisogna tenere d’occhio gli incarichi descritti all’interno del contratto di lavoro. La caratteristica principale è che i vostri incarichi vengano delineati con trasparenza e senza mansioni aggiuntive o flessibilità poco chiare.

Orario e sede di lavoro: bisogna controllare se l’orario di lavoro sia stato largamente specificato, quindi si deve sapere dove sarà la sede, se la giornata sarà part-time o full-time e se si lavorerà nei fine settimana. Se è stata data la disponibilità alle trasferte, controllare dove e per quanto tempo.

Stipendio e benefit aziendali: stipendio, bonus e benefit aziendali devono coincidere con gli accordi presi in precedenza a voce. Controllare quindi che siano stati rispettati tutti i dettagli all’interno del contratto di lavoro.

Ferie: solitamente non si possono prendere ferie quando si vuole, ma attraverso la pianificazione del lavoro nell’azienda. In questo caso bisogna controllare se vi siano ferie obbligatorie durante la chiusura aziendale o, al contrario, se sono previsti periodi dell’anno durante i quali non è possibile prenderle.

Photo Credit: Gajus/Shutterstock.com

store di Apple

Dopo Apple, i controlli del fisco colpiscono anche a Google e Amazon

primo nato dell'anno, primo nato 2016, prime nascite 2016,

Il primo nato dell’anno: il 2016 inizia con Lavinia