in , ,

Cos’è la Leopolda di Matteo Renzi e perché si chiama così?

La Leopolda è una e vera propria creatura renziana, verrebbe da pensare osservando modalità di comunicazione della convention politica fiorentina. Invece, a gran sorpresa, va detto che a creare questo raduno annuale presso l’ex stazione Leopolda (appunto, da cui prende il nome) è stato Renzi insieme a Pippo Civati. I due “giovani” del partito, prima della rottura che sarebbe seguita portando Civati fuori dalla fila del Pd, sognavano di rottamare la vetusta politica italica.

Nel 2010 si ebbe così la prima edizione della Leopolda, organizzata a novembre, che titolava “Prossima fermata Italia”. Nello spazio della ex stazione ferroviaria omonima Civati e Renzi organizzarono questo happening che voleva in quale modo essere una sorta di manifesto per una nuova politica invitando diversi amministratori, politici e professionisti: il sogno era quello di far tremare i vecchi palazzi.

Conosciamo poi la piega che hanno preso i sogni gloria dei due ambiziosi trentenni: Renzi è diventato Premier e dei vecchi palazzi è diventato il più potente e illustre inquilino mentre Civati, polverizzato dal suo partner di rottamazione, ha abbandonato il Partito a favore di una linea politica più coerente con le proprie idee. Nel frattempo la Leopolda è diventata un vero e proprio appuntamento fisso fiorentino, simbolo dell’attuale Pd. Nel 2011 si è intitolata Big Bang, nel 2012 Viva l’Italia viva, nel 2013 Diamo un nome al futuro, nel 2014 Il futuro è solo l’inizio e l’attuale edizione in corsa, dall’11 al 13 dicembre, ha come slogan Terra degli uomini.

 

Beautiful anticipazioni

Beautiful anticipazioni settimanali 14-19 dicembre 2015: Ivy accusa Steffy

giubileo 2016

Giubileo della Misericordia 2015 Roma: come arrivare coi mezzi e con la nuova Linea U di Uber