in

Costa Concordia, chiesti 80 milioni dall’Isola del Giglio

Il Comune dell’Isola del Giglio ha chiesto per il naufragio della Costa Concordia danni quantificabili in almeno 80 milioni di euro. Gli 80 milioni di danni sono stimati, secondo i legali del Comune, «agli evidenti irreparabili danni alla propria identità, alla sua naturale vocazione turistica e alla sua immagine destinata ormai ad essere associata a tale tragico evento.

Senza dire poi del più completo stravolgimento di una delle più belle aree paesaggistiche del suo territorio e della sua costa, del porto, della vita dell’isola e della popolazione, così come della macchina amministrativa che nei tempi successivi al naufragio subì un blocco destinato a proseguire fino alla rimozione del relitto».

schettino costa concordia

Tra gli altri hanno chiesto di essere ammessi al processo come parti civili anche il Ministero dell’ambiente, la Regione Toscana e alcune decine di naufraghi tramite i loro difensori. Ma c’è anche chi non si preoccupa soltanto dell’ambiente e vede nel comandante Schettino una persona normale, che ha lavorato onestamente tutta la vita e che potrebbe perciò contribuire al saldo del danno in misura davvero minima.

Senza contare il fatto che i passeggeri chiedono 500 mila euro per ogni naufrago che ha riportato danni nel naufragio della Costa Concordia. E  che non si è ancora stimato il risarcimento per le famiglie di coloro che non sono sopravvissuti. La Costa è parte danneggiata, nell’immagine e nel mercato. Per Schettino fu ‘incidente sul lavoro’ e non potrà mai ricucire ciò che è stato spezzato. L’Isola del Giglio vuole un risarcimento milionario. Ora resta soltanto il bisogno di capire chi dovrà pagare, e quanto.

Written by Cinzia Grande

30 anni, una passione smodata per la lettura e una curiosità insaziabile. Ingredienti che l'hanno portata dritta dritta nelle braccia della scrittura, prima in veste universitaria (facoltà torinese di Scienze della Comunicazione) e poi blogger, scrittrice free-lance, grafica e fotografa. Vive ad Alba (Cuneo).

Anticipazioni Uomini e Donne: mercoledì 17 aprile Eugenio Colombo farà la sua scelta

Sciopero trasporti Roma ad Aprile 2013: il 19 si fermano tutti i mezzi