in ,

Costa Concordia, Gregorio De Falco fa ricorso al Tar contro il trasferimento in ufficio

Il capitano di fregata della Capitaneria di Livorno, Gregorio De Falco, trasferito a settembre dal settore operativo ad un ufficio amministrativo, ha fatto ricorso al Tar. “Questo è mobbing” – disse il capitano divenuto famoso per la telefonata a Francesco Schettino durante il naufragio della Costa Concordia – “Sono molto amareggiato”.

De Falco, ieri a Bologna, in occasione  della consegna di un premio da parte dell’associazione ‘Impegno civico’, ha dichiarato in un’intervista all’emittente locale ETV: “La vicenda del cambiamento di mansione ha preso la strada giusta, c’è un procedimento giudiziario davanti al Tar della Toscana. Questa è la strada maestra che deve prendere questa questione”. E non si sente un eroe, il capitano De Falco: “Eroe è chi compie un gesto valoroso, io ho semplicemente fatto, spero al meglio, il mio lavoro. Non sono un eroe”.

Seguici sul nostro canale Telegram

inglese mondo classifica italia

Il livello di conoscenza dell’inglese nel mondo: ecco la classifica EF EPI

Anticipazioni settimanali Beautiful da 17 al 22 Novembre: Hope è incinta?