in ,

Costa Concordia processo, nuovi atti contro Schettino: “Atmosfera goliardica in plancia”

Nuova udienza a Grosseto per il processo sul naufragio della Costa Concordia, che vede unico imputato l’ex comandante Francesco Schettino. Il 25 novembre la Procura ha depositato 5 nuovi atti che farebbero emergere le gravi responsabilità di Schettino in merito allo schianto della nave su uno scoglio dell’isola del Giglio.

Si tratta di immagini e video – come emerso stamani all’apertura dell’udienza – di una schermata radar inerente l’impatto della nave con gli scogli, di una copia del fascicolo personale di Rusli Bin, il timoniere indonesiano che teneva il timone mentre il comandante “puntava” lo scoglio, e di foto tratte da internet che ritraggono l’ex comandante con gli occhiali da vista. Ci sono anche due interviste rilasciate da Schettino, una qualche ora dopo il naufragio e l’altra il 27 febbraio 2014, giorno del sopralluogo al Giglio.

La Procura di Grosseto fa sapere che i nuovi atti proverebbero l’atmosfera goliardica in plancia al momento della colluttazione, attimi in cui qualcuno, con fare scherzoso, intimò al comandante di fare l’inchino e “appiccicarsi” al Giglio. L’interrogatorio di Francesco Schettino è previsto nell’udienza di domani.

Lazio calcio news: dal record al mese nero

news calcio

Ultime notizie calciomercato Lazio: Klose potrebbe chiedere di andare via