in ,

Costa Concordia, un trituratore distruggerà i cimeli: l’obiettivo è rimuovere il ricordo della nave

Le operazioni di smantellamento e demolizione del relitto della Costa Concordia, iniziate da qualche settimane nel cantiere del porto Prà-Voltri di Genova, prevedono anche la eliminazione di ogni oggetto, suppellettile e arredo che porti il marchio della nave da crociera. Il motivo? Eliminare, per quanto possibile, il ricordo di quel disastro ed impedire ai collezionisti di entrare in possesso di qualche cimelio che finirebbe, con ogni probabilità, nel mercato nero.Cimeli Costa Concordia distrutti

A tal fine, per volontà della casa madre Carnival, intenzionata ad impedire qualsiasi forma di rivendita di “memorabilia” della nave, è stato realizzato un apposito trituratore. Ogni oggetto, arredo e mobile contenuto nel relitto, arenato nel porto di Genova dal luglio scorso, sarà infatti completamente distrutto. Cancellare le tracce della Costa Concordia non sarà tuttavia un’impresa facile, visto che all’indomani del naufragio davanti all’Isola del Giglio qualcuno, ad oggi ancora sconosciuto, ha portato via la campana della nave. E su eBay, inoltre, da mesi impazza l’asta dei cimeli della nave, tra cui la card di una cabina venduta con un prezzo di partenza pari a 42,00 euro.

Maradona video aggressione alla compagna

Maradona shock, prende a schiaffi la fidanzata Rocio Oliva: ecco il video della violenza

Made in Sud su Rai2

Stasera in tv: Questo nostro amore 70 e Anche se è amore non si vede