in ,

Costarica, il ct Wanchope nei guai: rissa con uno steward

Dopo lo straordinario Mondiale in Brasile che ha portato per la prima volta nella storia la Nazionale del Costarica ai quarti di finale della manifestazione calcistica più importante, la favola tico sembra già essere finita. E’ ancora negli occhi di tutti l’impresa del Costarica, eliminato soltanto dopo i calci di rigore dall’Olanda. Ebbene dopo quel Mondiale l’allenatore Jorge Luis Pinto ha preferito lasciare la Nazionale del Costarica, per accettare l’offerta dell’Honduras. Al posto di Pinto viene scelto Paulo Cesar Wanchope, vero e proprio idolo del popolo costaricense ed ex attaccante di Manchester City e Derby County.

A lungo miglior marcatore della nazionale, molti ricorderanno Wanchope per la doppietta alla Germania nella gara inaugurale del Mondiale 2006. Wanchope è stato incaricato di guidare la squadra verso la Gold Cup (la Coppa del Centro America) ma il suo Costarica non è riuscito a ripetere la grande impresa brasiliana. 4 partite, 4 sconfitte e così sale la tensione e Wanchope non riesce più a essere tranquillo come al solito. Difficile prendere una squadra, reduce da una grande impresa, e cercare di migliorare quanto ha già fatto.

Ieri, Wanchope ha dato sfogo a tutto il nervosismo e la tensione repressa con un atto decisamente deprecabile. Il ct del Costarica si trovava allo stadio Maracanà di Chorillo, Panama, dove stava assistendo alla partita della nazionale under 23. Al fischio finale Wanchope si scatena: prima cerca di entrare in campo da un portoncino, poi spinge un giovane e infine, torna sui suoi passi e fa a botte con l’addetto alla sicurezza. Alla fine Wanchope colleziona anche una brutta figura, avendo la peggio nello scontro fisico oltre che essere ad un passo dal licenziamento.

Biglia Lazio-Bologna highlights

Ultime notizie calciomercato Lazio: Biglia in bilico, il Milan ci prova

Edu Vargas Cile-Brasile highliights

Ultime notizie calciomercato Napoli: Edu Vargas potrebbe andare al Marsiglia con Sampaoli