in ,

Cremona, 23enne kosovaro pronto ad andare in Siria con l’Isis

Resim Kastrati, 23enne macellaio kosovaro al momento disoccupato, era arrivato in Italia nel 2009 e risiedeva a Pozzaglio (Cremona). Prima di abbracciare l’ideologia jihadista. Le forze dell’occhio lo stavano tenendo d’occhio, tanto più dopo la strage di Charlie Hebdo che il ragazzo non ha mancato di festeggiare su Facebook, e hanno scoperto il suo piano di partire per la Siria per unirsi ai militanti dell’Isis. Da qui il decreto di espulsione deciso dal Ministero dell’Interno.

Sarebbe però sbagliato pensare che Kastrati si sia fatto indottrinare nella moschea di Cremona, dove il ragazzo era poco conosciuto e i cui responsabili si sono distanziati dall’estremismo islamico dopo la strage di Charli Hebdo. Probabilmente il ragazzo era stato indottrinato da Bilal Bosnic, un imam fondamentalista arrestato l’anno scorso proprio per i suoi presunti rapporti con la jihad.

Calciomercato Napoli news: Cangà vuole giocare con gli azzurri

Calciomercato Lazio news: si attende la risposta di Morrison