in

Cremona: lo arrestano alla vigilia del suo matrimonio e lui ringrazia i carabinieri

Cremona 17enne arrestato il giorno prima del suo matrimonio ringrazia i carabinieri. Doveva partire il giorno successivo per la Germania per sposare una 13enne di etnia rom, ma le nozze erano state combinate dalle rispettive famiglie, quindi imposte loro. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di rapina, e quando è stato posto in stato di fermo ha ringraziato i militari, spiegando di non essere pronto per il matrimonio. Quando i carabinieri hanno dato esecuzione a un ordine di collocamento in comunità nei confronti del minore, autore di una rapina avvenuta lo scorso giugno nei confronti di un 22enne del posto, vessato da tempo, il reo ha sbottato.

Il 17enne è stato rintracciato dai militari mentre era in partenza per la Germania per sposare la 13enne. La madre del ragazzo, una donna di 30 anni, ha chiesto i carabinieri di rimandare l’arresto, per lei la priorità era portare il figlio all’altare. Il figlio invece ha visto una vera e propria “salvezza” nell’arresto, così rima di essere portato in una comunità di un’altra provincia, ha ringraziato i militari, spiegando di non aver mai visto la 13enne e di non sentirsi ancora pronto per il matrimonio.

I fatti risalgono a qualche giorno fa: i Carabinieri di Cremona lo hanno bloccato mentre era in procinto di partire con i propri familiari in Germania, dove il giorno dopo, si sarebbe dovuto sposare con una ragazza di etnia rom. L’ordine della misura cautelare del collocamento in comunità è stato  emesso in data 03.08.2018  dal GIP del Tribunale per i minorenni di Brescia per il reato di rapina occorso a Cremona il 22 giugno scorso, ai danni di un 22enne del posto, derubato dopo botte e minacce di un pacchetto di sigarette.

Potrebbe interessarti anche: Massimo Bossetti Cassazione, difesa a Quarto Grado: la chiave per riaprire il caso

Francesco Totti: «Sono uno di parola. Il fallo a Balotelli? Fatto apposta!» e su Spaletti dice…

Alberto Angela, sex symbol italiano e «superdotato» divulgatore scientifico (foto esclusive)