in

Crisi di coppia di mezza estate: alcuni rimedi

La vacanza estiva: gioie e dolori per molti italiani. Oltre a viaggi sempre più di breve durata, alle location spesso non all’altezza delle aspettative mostrate sul depliant, e alla depressione da rientro, ora a complicare questo taumaturgico periodo di evasione, ci si mettono anche i problemi di coppia.

caricare valigie in auto

I motivi sono legati soprattutto alla difficoltà di relazionarsi con l’altro partner, durante le vacanze, su comportamenti, situazioni e scelte che coinvolgono entrambi. Il numero di valige di lui e di lei (che lui ovviamente si dovrà fare carico), il contenuto, soprattutto in termini di vestiti troppo appariscenti oppure succinti, i comportamenti tenuti con i vacanzieri conosciuti sul luogo o seduti affianco, durante gli spostamenti in pullman, in aereo o in spiaggia. Ma anche la scelta delle vacanze, la formula preferita, il mezzo di trasporto e le spese, rappresentano validi motivi di discussione per incrinare il rapporto di coppia.

A rischio sono soprattutto le giovanissime coppie di post adolescenti che, rispetto al passato, hanno maggiore libertà di andare in vacanza insieme ma ancora non hanno fatto adeguata esperienza di vita comune, dove si impara a condividere pregi e difetti reciproci e a rinunciare per amore dell’altro. Anche le coppie già collaudate sono a rischio “crisi estiva”, se nel corso dell’anno, per motivi legati al lavoro, vedono ridotti al minimo gli spazi quotidiani da passare assieme.

Come fare per evitare pericolose crisi di coppia che sembrano manifestarsi soprattutto sotto il sole di Agosto? Il problema, naturalmente, non è il solleone né qualche tipo di influenza negativa dovuta ai raggi ultravioletti o alla eccessiva produzione di vitamina D. Le coppie che tendono a litigare di più in Estate in realtà hanno già seri problemi alle spalle, spesso lasciati in stand-by, e che si acuiscono  in occasione di quel momento di massima condivisione quel’è la vacanza estiva.

malizia spiaggia

Sicuramente, va sfatata una leggenda metropolitana: quella del tradimento durante la vacanza in coppia. Sguardi maliziosi da parte di altre donne rivolti al proprio partner possono anche manifestare, in taluni casi, un atteggiamento di interesse più che di ammirazione. Ma dallo sguardo al tradimento ce ne passa di tempo, e in vacanza quello di sicuro manca. E poi, sono altre le occasioni che gli uomini hanno a disposizione se volessero tradire la propria moglie o compagna. Di sicuro molto più comode e meno rischiose. Quindi, se siete gelose rassegnatevi ed evitate inutili scenate, per non appesantire troppo il momento di relax.

Valigie, abiti e accessori, spesso nascondono un ego molto accentuato. Da una parte va ricordato ai signori maschi che le donne hanno bisogno di più cose per il loro look e il make-up. Dall’altra parte, le signore femmine non devono approfittarne, egemonizzando il portabagagli. L’affetto passa per il rispetto e i bisogni dell’altro. E poi, sarebbe utile portarsi da sole le proprie valigie: così impariamo a farle più leggere. Per i vestiti, le donne ci tengono ad apparire: è nella loro natura. In fondo, si può chiudere un occhio per questo loro piccolo peccato. E si può imparare ad essere orgogliosi di avere una donna che attira l’attenzione degli altri, sotto braccio. In fondo, al mare siamo tutti un po’ più trasgressivi (senza esagerare, però)!

crisi vacanza

Altro discorso quello legato alla pianificazione della vacanza. Il detto “de gustibus non disputandum est” resta sicuramente molto valido ma ancora di più lo è quello che recita “due cuori e una capanna“. Alla fine quello ciò che è importante è passare un po’ di tempo insieme alla persona amata. Per cui, trovare una mediazione reciproca fa bene entrambi. Si può sempre pensare di alternarsi: quest’anno sceglie lei, il prossimo lui. E se proprio non riuscite a sopportare le scelte del vostro partner, allora potete sempre optare per vacanze separate. Magari, dietro questa scelta potrebbe esserci già una crisi profonda, e separarvi per un po’ non può che farvi bene.

Certo, resta sempre forte il problema della fiducia e della reciproca libertà, soprattutto quando si va in vacanza da soli. Ma se il vostro rapporto è basato su questi valori, allora, non c’è vacanza che riuscirà a separarvi!

Seguici sul nostro canale Telegram

Monopoly, secondo deputati Pd la nuova versione è: “diseducativa”

cane guida traghetto

Ragazza cieca con cane guida minacciata su traghetto: “Vi buttiamo in mare”