in

Crisi di governo, dal turbante della Santanchè all’abbronzatura di Salvini: la parata della vanità

Avrebbe dovuto essere l’occasione per discutere la calendarizzazione del voto di sfiducia nei confronti di Giuseppe Conte, invece ieri si è consumata al Senato la parata della vanità, una competizione battuta a colpi di «Tu sei più abbronzato di me!». Così la crisi di governo, reale problema del nostro paese, paralizzato dai Salvini, Di Maio e Renzi di turno, impallidisce al cospetto della tintarella, del turbante di Daniela Santanchè e delle esclamazioni e toni da scaricatori di porto, che hanno caratterizzato il dibattito moderato dalla presidente dell’Aula Maria Elisabetta Casellati, spesso in difficoltà. Più volte quest’ultima rivolgendosi a Matteo Salvini lo ha chiamato “presidente”. Eppure il leader della Lega, nonostante ricopra molte cariche (forse troppe), non è presidente di nulla: è vicepresidente del Consiglio, ministro dell’Interno e segretario della Lega.

Crisi di governo, dal turbante della Santanchè all’abbronzatura di Salvini: la parata della vanità

Altro che “prima gli italiani”, quel che conta è l’abbronzatura. Le tematiche del giorno hanno ceduto il passo ai mojito, alle urla e scambi di battute ai limiti del trash. Sembrava davvero di assistere ad una puntata dell’Isola dei famosi, peccato però che si trattasse del Senato e non della spiaggia dell’Honduras (con dispiacere forse della maggior parte dei partecipanti, che “famosi” lo sono sul serio!). Ma torniamo allo scontro infuocato tra Lega e Pd, che ha visto da un lato Matteo Salvini, dall’altro Andrea Marcucci«Come sono lontani i riti della politica dal Paese reale che non capisce perché non si debbano disturbare i poveri parlamentari a Ferragosto!», ha affermato con la sua solita mordace ironia il leader della Lega, scatenando l’opposizione, stanca forse delle sue battute ad effetto, che però continuano a raccogliere ampi consensi.

leggi anche l’articolo —> Crisi di governo, elezioni anticipate e date utili: che succede? Intanto lo spread vola

«Invidio l’abbronzatura di alcuni che son lì, ma fa niente», ha insistito Salvini, indicando l’area dei senatori del Pd, per poi rilanciare: «Accetto la proposta del Movimento Cinque Stelle sul taglio dei parlamentari… Ma andremo a votare il giorno dopo!». Un modo per scompigliar le carte, anche perché Salvini sa che il voto «il giorno dopo» è poco plausibile, ma è soprattutto l’occasione per fare l’ennesima battuta: «Dal Pd non applaudono più. Si è scolorita qualche abbronzatura». È arrivata la replica a questo punto di Marcucci«A parte i dati estetici che sono incontrovertibili, ministro Salvini, lei è sicuramente il più abbronzato. È il più abbronzato perché è l’unico che è stato molte giornate e molte settimane in vacanza».

Daniela Santanchè, un omaggio a Moira Orfei o ad Amy Winehouse?

Non è passato poi inosservato il look di Daniela Santanché, inquadrata nel corso dell’intervento del senatore La Russa, ritenuto da molti poco appropriato e che ha scatenato l’ironia sui social. Per alcuni l’outfit con tanto di turbante è un chiaro omaggio a Moira Orfei o alla cantante scomparsa Amy Winehouse. Altri hanno visto addirittura una somiglianza con Platinette e la signorina Carlo. «Vi è piaciuta la Santanche? Sembrava pronta per mettere in forno un gustoso ciambellone…», ha scritto un utente su Twitter puntando il dito contro la senatrice che ha preferito un abbigliamento vacanziero poco consono al Senato. “Un carrozzone che va avanti da sé”, cosa altro possono pensare gli italiani della reunion di ieri sera? E soprattutto cosa si è concluso? La proposta della Lega di votare la mozione di sfiducia al premier Conte prima di Ferragosto è stata rigettata dal Senato. Bisognerà attendere il 20 agosto 2019. Nel frattempo sole, abbronzatura e drink al mare. Tanto che fretta c’è? L’Italia purtroppo resta ferma. 

leggi anche l’articolo —> Matteo Salvini dj al “Papeete beach”, cubiste e Inno di Mameli: l’episodio della moto d’acqua non basta

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

chiara ferragni

Chiara Ferragni, critiche su Instagram: “Non hai rispettato il lutto!”

Taylor Mega Instagram

Taylor Mega Instagram: la foto in topless lascia senza fiato i fan