in ,

Crollato il Trabocco del Turchino citato da D’Annunzio: causa maltempo San Vito Chietino ha perso un pezzo di storia

Il Trabocco del Turchino, l’antica macchina da pesca, una delle più note della costa abruzzese grazie alla descrizione di Gabriele D’Annunzio ne Il Trionfo della Morte: “Proteso dagli scogli, simile ad un mostro in agguato, con i suoi cento arti, il trabocco aveva un aspetto formidabile”, è crollato nella notte fra sabato 26 e domenica 27 luglio. San Vito Chietino ha perso un pezzo di storia e l’Abruzzo ha perso uno dei suoi punti di riconoscimento e di vanto.

San Vito Chietino

Realizzato nel 1860 con 100 pali di acacia, altri di pino, una piattaforma di 39 metri quadri e un ballatoio di 10 metri quadri, e più volte restaurato, il trabocco, che da tempo aveva bisogno di manutenzione tanto che erano stati predisposti lavori di restauro per il mese di settembre, rovinatosi già nel 2012 e seriamente danneggiato da una mareggiata nel novembre dell’anno scorso, ha ceduto sotto la potenze della tramontana di lunedì 21 luglio e del grecale di questo fine settimana ed è stato ridotto ad un cumulo di macerie dalle ultime mareggiate causate dal forte maltempo che sta caratterizzato questa pazza estate 2014.

Mentre su Facebook impazzano le polemiche e le critiche verso i lavori di restauro che dovevano essere fatti con più tempestività, in molti ne attendono la ricostruzione visto che dopo l’adagiamento dei trabocco sulla roccia che lo ospitava pare essere rimasta in piedi la storica passerella lunga circa 80 metri. Per il rifacimento, però, pare serviranno parecchi soldi. Dei 120 mila euro totali: pare che 40 mila siano stati già stanziati dalla Regione Abruzzo, che si era adoperata per il restauro a settembre, mentre la cifra restante si vocifera che sarà a carico di alcuni sponsor della provincia di Teramo.

photo credit: Aristoteles83 via photopin cc

frase razzista

Carlo Tavecchio: dopo la frase a sfondo razzista, la presidenza FIGC è a rischio

barcellona camp nou

Il padre di Michael Jackson riceve maglia del Barcellona al Camp Nou