in ,

Cronaca, sbarchi: migranti seviziati e picchiati, arrestati cinque scafisti

 240 migranti sono stati appena soccorsi al largo della Libia. Due interventi di soccorso coordinati dalla centrale operativa della Guardia Costiera, hanno salvato un altro barcone di migranti.  113 migranti sono stati recuperati da un gommone mentre altri 128 sono stati salvati da nave Barbon Argos di Medici senza Frontiere. Nellamattinata di domani è previsto l’arrivo nel Porto di Reggio Calabria della motonave “Siem Pilot” con a bordo 800 migranti, di cui 658 uomini, 94 donne (di cui due in stato di gravidanza) e 48 minori, di varie nazionalità. Un bilancio di sbarchi che cresce giorno dopo giorno.

Ma nella giornata odierna sono arrivate notizie sconcertanti in merito alle condizioni vissute dai migranti sui relativi barconi. La polizia ha raccolto diverse testimonianze tra gli immigrati arrivati nei giorni scorsi; dai racconti emergono diversi episodi di violenza e sevizie ad opera di cinque scafisti. Non appena la stiva si è allegata gli scafisti avrebbero bloccato l’uscita a uomini, donne e bambini facendoli così volontariamente morire. Si contano siano 26 i morti accertati provocati dagli scafisti, anche se all’appello ne mancano ancora 200.

Torturati, picchiati, marchiati. I sopravvissuti raccontano di aver avuto “trattamenti” diversi a seconda dell’etnia di appartenenza. Gli africani sarebbero stati marchiati alla testa con dei coltelli, mentre coloro provenienti da un background arabo avrebbero subito calci e pugni. I testimoni hanno anche riferito alla polizia il costo della traversata, dai 1200 ai 1800 euro più un extra se si voleva usufruire di un giubbotto di salvataggio. I cinque scafisti sono stati arrestati con l’accusa di omicidio e immigrazione clandestina.

christian de sica a striscia la notizia

Christian De Sica lascia Tale e Quale Show ma si difende: “A Striscia la Notizia prendo meno”

cristina d'avena

Cristina D’Avena a Sanremo 2016? Il web firma una petizione