in

Crotone calcio, Nicola dedica la salvezza al figlio scomparso con una lettera emozionante: “Abbiamo lottato insieme”

Davide Nicola ha trascinato il suo Crotone ad una salvezza che qualche mese prima sembrava insperata. Venti punti in nove partite, sei vittorie, due pareggi e una sola sconfitta con la Juventus. Il Crotone si è salvato all’ultima giornata, complice anche la sconfitta dell’Empoli sul campo del Palermo. Il tecnico dei calabresi ha voluto dedicare questo traguardo al figlio scomparso in un incidente nel 2014 con una lettera molto emozionante.

“Ciao amore mio,
Non so dove sei. Non so cosa starai facendo. Forse sei su quella nuvola che era su di me quella sera, quando correvo per far volare la tua lanterna. O forse sei qui accanto a me. Sì, sono sicuro che sei qui con me. Abbiamo lottato insieme in questo anno complicatissimo, ma…
Oggi so che tu ci sei sempre stato lì con me. Sei riuscito con la tua energia a darmi la forza di lottare e di continuare a inseguire l’impossibile possibile, il possibile probabile, e il probabile certo. Ale, questa non è la mia vittoria, ma la nostra, proprio come quella della promozione in Serie A del Livorno. Avrei voluto gioire con te, guardare i tuoi occhi e il tuo sorriso, prenderti per mano e insieme correre e festeggiare. Tutto questo è solo per te e ogni mia conquista è la tua, ogni mia vittoria sarà la tua, ogni mio sogno sarà anche il tuo. Voglio che il mio cuore continui a battere per te e tu possa vivere ancora attraverso me…”

Le parole di Nicola hanno emozionato tutti gli appassionati di calcio. Siamo sicuri che la sua lettera sia arrivata lassù in alto, dove il figlio non smette mai di seguirlo.

Il Professor Burioni minacciato di morte dagli anti vaccinisti: “Ho un proiettile con il suo nome pronto in canna”

attentato a kabul due esplosioni

Attentato a Kabul ultime notizie: l’Isis ha rivendicato l’attacco