in

Crozza Copertina Ballarò, 28 maggio: fuori programma con la Carfagna e lo tsunami del M5S ridimensionato

Imperdibile e consueto appuntamento con la copertina di Ballarò firmata dal poliedrico comico genovese Maurizio Crozza che ironizza sui fatti politici della settimana. E inizia con una provocazione che innesta una discussione tra l’ex Ministro e il comico accennando ad uno scontro che i due ebbero nell’ultimo Festival di Sanremo. Arriva una battuta dalla Carfagna che dice che sarebbe forse l’ora che anche i comici scendessero in campo, quest’ultimo non se ne cura minimamente e continua a parlare del voto che è emerso delle amministrative. Il comico prosegue dicendo che la nostra politica è come il meteo: nessuno ci capisce niente. Crozza dileggia le difficoltà  e l’incapacità dei ‘sondaggisti’, come ad esempio Pagnoncelli, nell’ individuare le intenzioni di voto degli elettori. Poi è il turno delle elezioni a Roma e l’imitatore evidenzia quello che ha detto il sindaco uscente Gianni Alemanno e ha spiegato che il “forte astensionismo registrato” è stato causato dal derby di Coppa Italia! Affermando che forse anche i suoi 5 anni da sindaco della Capitale hanno influenzato il voto.crozza

Immancabile, dopo aver parlato della Destra, la battuta sul Centrosinistra del candidato Ignazio Marino. A Piazza San Giovanni c’era così poca gente che si è messo a parlare al cellulare per non sembrare un pazzo che parlava da solo in strada. Così il comico ligure si rivolge al democratico Pippo Civati ospite in studio, e lo avverte di fare attenzione perché stanno vincendo e lo consiglia: Non sarebbe l’ora di chiamare Bersani? Forse stavolta rischiate!” Crozza ha poi ironizzato sulla condanna di Berlusconi, che probabilmente ha influenzato sia la scelta degli elettori portando la debacle della Lega. E, imitando Umberto Bossi, ha sottolineato che la situazione è così grave che l’ha capita addirittura il “Trota”.

In conclusione il genovese parla del M5S di Grillo e Casaleggio che sono probabilmente ii veri sconfitti della tornata elettorali delle amministrative asserendo: Lo tsunami si è un po’ ridimensionato: ora si trova tra una secchiata e una lieve perdita di lavandino”.

Anticipazioni Uomini e Donne: Andrea e Claudia ospiti di successo, il ritorno di Eleonora e Diletta

Trono Blu

Anticipazioni Uomini e Donne: i futuri tronisti tra novità e conferme