in ,

Cuba, ultimi aggiornamenti caso Giulio Brusadelli: dopo 6 mesi di carcere rilasciato ufficialmente

Giulio Brusadelli, 34 anni, era stato arrestato il 3 marzo scorso a Cuba per detenzione e “traffico” di stupefacenti. Trovato in possesso di 3,5 grammi di marijuana, era stato condannato a 4 anni di carcere, pena che lo aveva fatto cadere in uno stato di profonda depressione, aggravando le conseguenze della grave sindrome maniaco-depressiva della quale soffriva già da 20 anni.

Giulio Brusadelli Italiano liberato a Cuba dopo 6 mesi

In stato catatonico, emaciato e molto dimagrito, il giovane recluso nel carcere di Santiago, era diventato il protagonista di una drammatica vicenda umanitaria. Rifiutava il cibo, le cure, e qualunque tipo di dialogo. Era quindi a rischio di vita.

Stamattina la notizia della sua scarcerazione, comunicata da Luigi Manconi, presidente della commissione Diritti Umani, a Palazzo Madama. Queste le esatte parole: “Questa mattina alle 3.40 ho ricevuto un sms da Cuba: Patrizia e Paolo Brusadelli mi scrivevano che il loro figlio, finalmente, era stato liberato[…] Grazie all’intelligente tenacia dei suoi genitori, dell’avvocato Grazia Volo, del sottosegretario agli Esteri Mario Giro, di tutto il personale dell’ambasciata italiana a Cuba, e alla grande disponibilità dell’ambasciata cubana a Roma, la vicenda si è infine conclusa positivamente. Ora c’è solo da augurarsi che Giulio Brusadelli possa rapidamente veder migliorare le proprie condizioni generali di salute».

coalizione nazione italia anti-isis

Italia, anti-Isis: dentro alla coalizione delle 10 nazioni

Belen Venezia

Belen è a Venezia ma Cecilia Rodriguez? C’è aria di crisi con Francesco Monte?