in ,

Cuneo, la vendemmia con gli amici non è lavoro nero: cancellata la multa al pensionato

Buone notizie in arrivo per il pensionato di Castellinaldo d’Alba, in provincia di Cuneo, che qualche giorno fa era stato multato perché intento a vendemmiare insieme ad amici e parenti: il Ministero del Lavoro ha pensato che fosse opportuno cancellare la sanzione di 20mila euro, dopo che “la situazione è stata chiarita”, così come Paolo Pennesi, segretario generale del dicastero, ha spiegato a La Stampa.

Il pensionato era stato sorpreso dall’ispettorato del lavoro, con l’accusa di lavoro nero; accusa che aveva scatenato non poche polemiche, chiamando a raduno di fronte allo stesso ispettorato collaboratori, amici e altri vignaioli della zona, anche loro multati, che hanno deciso di protestare pacificamente esibendo cartelli con scritte del tipo “Meno burocrazia, più etica del buonsenso”.

Dal canto loro, i dirigenti degli uffici competenti hanno dichiarato che “i controlli servono per contrastare lavoro nero e minorile, false cooperative di stranieri” e “che su oltre 120 controlli in metà dei casi sono emerse irregolarità e lavoro nero”.

Ma fortunatamente il pensionato di Castellinaldo non c’entra nulla e ora può riprendere a vendemmiare serenamente.

In apertura: Goodluz/Shutterstock.com

domenica al museo 4 ottobre 2015

Musei gratis domenica 4 ottobre 2015: 7 itinerari bellissimi e insoliti, da Firenze a Torino

allattamento materno neonati benefici

Allattamento al seno: i benefici del latte materno