in

Da Maigret a Poirot, i disegni di Pintér in mostra a Milano

Ha inaugurato sabato 14 dicembre al centro culturale Casa Museo Spazio Tadini di Milano (via Jommelli 24) l’esposizione che celebra uno dei più importanti illustratori europei, Ferenc Pintér.

Poirot

Autore di innumerevoli copertine per Mondadori, Pintér è riuscito a lasciare il segno nel mondo del giallo dando un volto al commissario Maigret – che rimane nell’iconografia al pari di quello di Gino Cervi – e al Poirot di Agatha Christie.

L’esposizione offre una rappresentazione completa del percorso artistico di Pintér, partendo dalle tavole di Diabolik (tra cui un celebre primo piano in cui si fondono i volti di Diabolik ed Eva Kant), passando per i disegni più cupi per classici come Poe e Shakespeare, fino ad arrivare ai manifesti di impegno politico realizzati negli anni Ottanta a sostegno di campagne a favore del disarmo e dei diritti umani.

Con questo evento s’inaugura la serie di Pocket Exhibitions che vede la collaborazione di Spazio Tadini e Milano Arte Expo, suggellata da un calendario fitto di mostre anche a tema fumettistico.

La mostra è a cura di  Michele Ulisse Lipparini, in collaborazione con Pietro Alligo, uno dei collezionisti più noti di tavole originali in Italia.

L’esposizione rimarrà aperta fino a venerdì 10 gennaio 2014, con chiusura natalizia dal 22 dicembre al 5 gennaio.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Shameless 4 anticipazioni, i Gallagher in rivolta come i Forconi

Ashley Benson di “Pretty Little Liars” contro il fotoritocco: “Siamo ridicole”