in , ,

Da Vinci Experience, Firenze: a Santo Stefano al Ponte il tributo multimediale al genio italiano

Ha preso il via a Firenze “Da Vinci Experience”, una mostra multimediale dedicata al genio italiano. Allestita nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte, l’esposizione – prodotta dal Gruppo Crossmedia – rappresenta un vero e proprio tributo al genio di Leonardo da Vinci, alla sua scienza ed eclettismo nelle varie discipline.

==> BIENNALE D’ARTE 2017: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

Ha aperto il 13 maggio a Firenze e sarà visitabile sino all‘8 ottobre 2017 la mostra “Da Vinci Experience”, una prosecuzione naturale del racconto della ineguagliabile storia di Firenze e dei personaggi che l’hanno resa celebre nel mondo, tematica già affrontata lo scorso anno con la mostra Incredible Florence. Il progetto dell’esposizione – allestita nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte – parte dal concetto di edutainment, ovvero la divulgazione attraverso linguaggi di comunicazione alternativi e contemporanei. Il cuore della mostra è infatti il format immersivo realizzato da Art Media Studio Firenze, in grado di regalare emozioni uniche e irripetibili come quelle che hanno decretato il recente enorme successo di Klimt Experience, esposizione visitata da oltre 80mila visitatori.

“Da Vinci Experience” permetterà quindi al pubblico di conoscere le opere e la vita di Leonardo Da Vinci attraverso una sorta di story telling per immagini, spettacolare e coinvolgente. Tutto ciò è ottenuto grazie alle multiproiezioni – in video mapping sui nove giganteschi schermi dell’allestimento e sulle magnifiche architetture della navata di Santo Stefano al Ponte – di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, d’inserti video in full HD ed alla colonna sonora diffusa a 360° in Dolby surround. Per info sulla mostra, www.davinciexperience.it.

Credit: Ufficio Stampa

Spal in Serie A, l’emozionante messaggio di papà Aldrovandi: “Federico, oggi sapresti cosa chiedermi” (FOTO)

La vera e triste storia delle origini della festa della mamma

Festa della mamma: la triste storia della sua origine