in ,

Dacia Maraini a Matrix: “Sono stata scippata da due ragazzini in motorino”

Questa sera Dacia Maraini a Matrix racconterà a Nicola Porro: “Sono stata scippata da due ragazzini in motorino“. Nella nota trasmissione Mediaset, in onda in seconda serata, subito dopo  la soap Il Segreto, la famosa scrittrice avrà modo di svelare al giornalista e conduttore quanto accaduto ieri a Roma nel quartiere Monteverdi mentre si recava al Teatro Vascello. “Per fortuna non mi sono fatta male, non è successo niente. Sono stati delicati“, ma lo spavento è stato comunque grande. Dacia Maraini Matrix, ha poi avuto modo di parlare di violenza contro le donne e di esprimere il suo parere su alcuni fatti di attualità.

>> LEGGI QUI TUTTE LE NEWS SUI PROGRAMMI TV

La scrittrice ha detto, infatti, a Nicola Porro: “Secondo me c’è troppa violenza. C’è violenza nella televisione, c’è violenza nel cinema, c’è violenza nei fumetti, anche quelli per i bambini. C’è violenza nel linguaggio. Perfino il linguaggio politico, secondo me, è troppo violento“. Alla domanda del giornalista sulle presunte molestie subite da giovani attrici e sul polverone mediatico che si è scatenato intorno al mondo del cinema Dacia Maraini a Matrix ha poi spiegato: “Bisogna distinguere la violenza sessuale vera e propria dalle molestie. Sono due cose diverse. Tutto sta nel creare una convenzione. Quando si accetta una convenzione, per cui un uomo ha il diritto di dare una pacca sul sedere a una donna – secondo me un uomo non dovrebbe averlo questo diritto – diventa umiliante. È umiliante sentirsi trattate come un oggetto sessuale“. Parole forti, che però rendono bene l’idea e fanno passare un concetto ben chiaro.

Dacia Maraini scippata


La scrittrice ha poi proseguito dicendo: “La cosa tremenda è quando c’è il ricatto. Perché se uno ha il potere e tu dipendi da esso, “o fai così o ti caccio via”, questa è violenza! Secondo me si deve partire dal presupposto di rispettare l’altro, sempre, perché la persona è sacra: uomo, donna, bambino o vecchio non importa” e concluso il suo pensiero con un messaggio ben preciso che esclude ogni possibilità di “utilizzo” del proprio corpo fuori dalla sfera intima e privata: “Se il corpo di una persona viene considerato sacro, allora nell’amore si può anche “giocare insieme”. L’eros è una cosa bellissima, importante. Però deve essere reciproca la cosa“.

foto credit Ufficio Stampa Mediaset

Seguici sul nostro canale Telegram

morte denis bergamini

Denis Bergamini “è stato soffocato”, depositata perizia che smentisce suicidio: la svolta a 28 anni dalla morte

GF Vip Gianluca Impastato bestemmia

Anticipazioni Colorado puntata del 16 novembre 2017: dopo il GF Vip 2 torna Gianluca Impastato